Connect with us

Prima Pagina

Milan, ritorno di fiamma per Tevez

Pubblicato

|

MILANO, 24 APRILE – L’attuale stagione sta volgendo al termine e le società stanno già lavorando alacremente per piazzare i colpi nel mercato estivo cercando in questo modo di migliorare le lacune espresse dalle proprie squadre. E’ ovviamente anche il caso del Milan dove Adriano Galliani e Ariedo Braida stanno pianificando le mosse della prossima campagna trasferimenti. E gli sforzi maggiori saranno concentrati soprattutto nel reparto avanzato che, nonostante con 63 reti risulti il più prolifico di tutta la serie A, è senza ombra di dubbio Ibra-dipendente e necessiterà di un rinnovamento negli interpreti da schierare a fianco del fuoriclasse svedese.

LA SITUAZIONE DELL’ATTACCO – Come detto l’unico giocatore intoccabile della prima linea rossonera è senza ombra di dubbio l’ex attaccante di Juventus, Inter e Barcellona. Nonostante un ultimo mese in cui ha dimostrato un lieve appannamento Ibrahimovic è risultato la punta di diamante con le 24 reti realizzate finora in campionato, che gli consentono di essere in testa alla classifica dei cannonnieri, a cui vanno aggiunte altre 7 marcature nelle altre competizioni che portano ad un totale di 31 reti, bottino di assoluto rispetto. Il resto degli attaccanti a disposizione di Massimiliano Allegri ha invece deluso le attese sommando fino a questo momento la miseria di 11 reti di cui 5 realizzate da Robinho, 2 da Cassano ed El Shaarawy ed una a testa da Pato e Maxi Lopez mentre Inzaghi non è ancora riuscito ad andare a segno in questa stagione. E se, alla luce rispettivamento dello scarso impiego e dei problemi di salute, risultano comprensibili le poche marcature a carico di Cassano ed El Shaarawy più deludente è invece lo scarso apporto in zona goal garantito dai due brasiliani che erano risultati decisivi nella scorsa stagione dove avevano segnato 14 reti a testa. Se consideriamo poi che Maxi Lopez non sembra all’altezza di una squadra dalle grandi ambizioni come il Milan e ad Inzaghi per questioni anagrafiche difficilmente verrà rinnovato il contratto ecco che risulta evidente come il reparto avanzato rossonero necessiti di innesti di qualità per poter essere in grado di competere per grandi obiettivi.

IL POSSIBILE GRANDE COLPO – Quella vecchia volpe di Adriano Galliani ha da tempo capito le necessità dell’attacco rossonero e infatti già a Gennaio era stato vicinissimo a portare a Milanello Carlitos Tevez, da tempo pupillo dell’amministratore delegato rossonero. Fallito l’acquisto dell’argentino, per la decisione di Berlusconi di bloccare il trasferimento di Pato al Paris saint Germain, Galliani non ha tuttavia mai smesso di seguire la pista che porta all’Apache che potrebbe sbarcare in casa rossonera nella prossima sessione estiva di calcio mercato. Il problema in questo caso sarebbe quello del costo dell’operazione che potrebbe essere garantito dalla cessione di Robinho, per il quale il Santos sembra disposto a fare un notevole sforzo economico pur di riportare la punta brasiliana nella sua terra di origine. Tevez ha dimostrato in questo scorcio di stagione di essere comunque in grado di spostare gli equilibri a favore della sua squadra e Roberto Mancini forse sta rimpiangendo i problemi che nella prima parte di stagione hanno impedito l’utilizzo dell’argentino nel suo City. Nel caso questa pista di mercato andasse in porto Massimiliano Allegri potrebbe contare su una coppia di attacco come Ibra e Tevez che potenzialmente rappresenta uno degli attacchi più forti in assoluto a livello mondiale.

LE ALTRE PISTE – L’eventuale acquisto di Tevez non sarebbe tuttavia sufficiente per sostenere il peso di competizioni lunghe e massacranti come la serie A e la Champions League ed ecco quindi che Adriano Galliani continua a monitorare altre situazioni, sopratutto tra gli esuberi delle grandi della Premier League. Sempre nel City continua a piacere Dzeko mentre nel Chelsea a fine anno vanno in scadenza Didier Drogba e Salomon Kalou, attaccanti di grande esperienza e valore per i quali l’unico sforzo economico sarebbe rappresentato dall’ingaggio.

I tifosi rossoneri possono quindi cominciare a sognare, la prossima stagione sembra promettere al Milan una prima linea stellare, pronta a garantire le reti che consentiranno alla compagine meneghina di competere per il successo in tutte le competizioni in cui sarà impegnata.

a cura di Mauro Leone

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending