Giovanni Nole

Calciomercato Inter: Sneijder addio, Borriello e Cassani colpi a sorpresa

Calciomercato Inter: Sneijder addio, Borriello e Cassani colpi a sorpresa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Marco Borriello obiettivo di mercato dell'InterMILANO, 2 GENNAIO – Nonostante ufficialmente il mercato di riparazione apra domani, sono già numerose le società attive e operose, così come sono già numerosi gli affari già fatti o in procinto di esserlo, oltre alle tante voci di mercato che iniziano a girare su ogni giocatore che abbia mai toccato un pallone da professionista. Tra queste società, la più indaffarata è sicuramente l’Inter, attiva su più fronti: con Tommaso Rocchi pronto a firmare per i nerazzurri a breve (“tra oggi e domani le due società troveranno un accordo”le parole dell’agente Damiani), la grana Sneijder da risolvere e la ricerca di un suo papabile sostituto in mezzo al campo, Branca e soci sono già al lavoro, con l’obbiettivo di donare a Stramaccioni una rosa più completa e che possa permettergli di competere almeno per il secondo posto.

LA GRANA WES – Ma la prima preoccupazione di mercato da risolvere per la società nerazzurra risiede proprio all’interno del club stesso. Wesley Sneijder, 28enne trequartista di Utrecht, sembra essere sempre più in procinto di lasciare Milano già a gennaio: come noto, non si è giunti ad un accordo per una spalmatura del suo contratto voluta dalla società nerazzurra, giungendo all’inevitabile rottura tra le parti con conseguente allontanamento dalla rosa titolare (celato dietro infortuni di dubbia veridicità) dell’olandese. In accordo con lo stesso Wes, dunque, l’Inter starebbe già cercando acquirenti per l’ex Real Madrid, nonostante per il momento arrivino solo smentite riguardo una sua probabile destinazione in Premier League (Tottenham e Liverpool su tutte) sia da parte dello stesso interessato, sia da parte dei club inglesi (“Improbabile un acquisto del genere a gennaioha detto l’allenatore degli Spurs, Villas Boas). Nel frattempo, però, è un altro episodio a mettere ancor più in dubbio la permanenza di Sneijder alla Pinetina: con la ripresa di oggi degli allenamenti post festività ad Appiano Gentile, l’olandese avrebbe infatti chiesto (e ottenuto) un giorno di permesso, rimettendosi a disposizione di Mister Stramaccioni solo domani. Che serva per trovare un accordo veloce con un club estero? Fatto sta che quest’ultimo episodio potrebbe essere un ulteriore testimonianza del fatto che Wes all’Inter non si trovi più comodo, e che l’avventura coi nerazzurri sia ormai finita.

COLPI A SORPRESA? – Non solo la grana Sneijder però occupa il tavolo su cui stanno lavorando Branca, Ausilio e Stramaccioni (coi suoi possibili sostituti, Lampard e Sahin in primis). Con Paulinho che sembra essere definitivamente saltato (“A gennaio non si farà niente, lo tratteremo solo dopo la Copa Libertadores” le parole del DS del Corinthians, Roberto De Andrade), la società nerazzurra è riuscita finalmente a sistemare il buco che si stava disperatamente cercando di riempire già dall’estate scorsa: il ruolo del vice Milito. Che, a questo punto, ha già un nome e un cognome dopo mesi di pellegrinaggio da parte della società nerazzurra: Tommaso Rocchi, 35 attaccante veneziano ex capitano della Lazio, è pronto ad approdare sulla sponda milanese del Naviglio, lasciando Roma e firmando un contratto con l’Inter sino al termine di questa stagione. Dunque, sembrerebbe che i nerazzurri abbiano parzialmente e temporaneamente sistemato il vuoto dietro il Principe, togliendosi ogni preoccupazione (dandone comunque qualcuna ai propri tifosi) almeno fino al termine di quest’annata calcistica. Ma l’Inter sembra non volersi accontentare, e nonostante l’acquisto di Rocchi, i nerazzurri sembrerebbero vicinissimi ad un doppio colpo a sorpresa. A rivelarcelo è Tiberio Cavalieri, procuratore intervenuto nell’edizione odierna del Corriere Dello Sport: Cavalieri, infatti, ha nominato Marco Borriello e Mattia Cassani, due suoi assistiti, come i due colpi a sorpresa che l’Inter farà in questa finestra di mercato. E’ se è clamorosamente proprio il loro agente a confessarlo, sembrerebbe che la trattativa per entrambi sia già a buon punto: per il primo, nonostante la secca smentita del direttore sportivo del Genoa Rino Foschi, l’interesse del Biscione era già risaputo da tempo (tant’è che l’attaccante napoletano, ex Milan, Roma e Juve, non fu nemmeno convocato nella sfida di San Siro tra Inter e Genoa proprio perché era già in trattative col club milanese), mentre il nome del terzino della Fiorentina è nuovo per le orecchie nerazzurre. Niente di ufficiale ovviamente: bisogna vedere se le parole di Cavalieri si trasformeranno in una realtà concreta o rimarranno qualcosa di astratto, ma è certo che se ci si espone in questa maniera, un fondo di verità c’è.

A cura di Giovanni Nolè

Share Button