Massimiliano Riverso

Calciomercato Juventus: Peluso firma il 2 gennaio, Diakité colpo a sorpresa

Calciomercato Juventus: Peluso firma il 2 gennaio, Diakité colpo a sorpresa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fernando Llorente è ufficiosamente un giocatore bianconero

Federico Peluso neo acquisto della Juventus di Antonio ConteTORINO, 31 DICEMBRE – Parte col botto la sessione invernale di mercato della ‘Vecchia Signora’.

Federico Peluso, giovane difensore dell’Atalanta, sarà il primo acquisto ufficiale della Juventus. L’eclettico difensore, a lungo corteggiato da Beppe Marotta e Fabio Paratici su precisa richiesta di Antonio Conte, è in grado di giostrare sia al centro della difesa che sulla corsia mancina. Peluso rappresenta ‘a tutti gli effetti, l’alter ego dell’infortunato Giorgio Chiellini, un gladiatore disposto a immolarsi per il bene del gruppo secondo la filosofia madre del tecnico salentino.

La Juventus ha stipulato un accordo con i dirigenti della ‘Dea’ il 27 dicembre 2012, bruciando sul tempo l’acerrima concorrenza del Napoli alla ricerca di un sostituto dello squalificato Paolo Cannavaro. La formula sarà quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro. Smaltita la sbornia del Capodanno le parti si incontreranno per la firma del contratto, prevista per il 2 gennaio in un noto hotel di Torino.

COLPO A SORPRESA – Sempre nelle ultime ore il dg bianconero Marotta avrebbe piazzato un colpo in vista della prossima stagione: si tratta di Mobido Diakité, titanico centrale in scadenza di contratto con la Lazio che gli ha vanamente proposto un rinnovo contrattuale da 800mila euro netti all’anno. Il giocatore, ormai ai margini della rosa biancoceleste, era uno degli obiettivi dell’Inter di Stramaccioni.

LLORENTE – Chiudiamo l’edizione odierna dedicata alla Juventus con le ultime notizie su El Rey Leon. Fernando Llorente è ufficiosamente un giocatore bianconero. Marotta sta pressando psicologicamente la dirigenza dell’Athletic Bilbao per portare subito l’attaccante spagnolo sotto la Mole Antonelliana. Prezzo fissato a quattro milioni di euro, nel caso di esito negativo il passaggio avverrà nel mese di giugno a parametro zero. L’ostruzionismo della dirigenza basca ha le ore contate.

M.R.

Share Button