Antonio Fioretto

Calciomercato Juventus, arriva Peluso. Può partire l’assalto al top player

Calciomercato Juventus, arriva Peluso. Può partire l’assalto al top player
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Siamo ai dettagli per il passaggio in bianconero del difensore classe 84' . Ora Marotta potrà sbizzarrirsi alla ricerca di uno o più attaccanti.

TORINO, 28 DICEMBRE – L’avversario va colpito quando è debole. I migliori uomini di guerra basano le proprie tattiche su questa ovvia quanto infallibile regola. Infierire sui nemici quando essi sono già tramortiti, dare il  colpo del ko, battere il ferro quando è caldo. Parafrasando il tutto al nostro ben amato calcio, c’è un esercito che sta attuando alla perfezione tutte le fasi di quella vera e propria battaglia che è il calciomercato. Parliamo della Juve. Il gioiello bianconero sta viaggiando a ritmi infernali, appare ormai come un marchingegno perfetto, impossibile (in Italia) o comunque difficile (in Europa) da fermare. I dirigenti bianconeri hanno ormai preso il sopravvento anche e soprattutto per ciò che concerne acquisti, scambi, trattative e quant’altro. A rafforzamento di una rosa già competitiva, infatti, Marotta e soci si apprestano a inserire altri importanti tasselli al mosaico costruito da Conte. In vista del mercato di Gennaio le manovre si stanno delineando e il club di Corso Galileo Ferraris sta agendo con tempismo e decisione, in modo da mandare definitivamente al tappeto eventuali concorrenze.

DIFESA : PELUSO E NON SOLO Il primo rinforzo si chiama, o si chiamerà, Federico Peluso. Oramai è questione di ore. Il giocatore sarà bianconero con la formula del prestito con diritto di riscatto, fissato a 3,5 milioni di euro. La conferma arriva direttamente dal ds dell’Atalanta, Pierpaolo Marino :”Per Perluso priorità assoluta alla Juve“. L’ ex orobico andrà ad occupare nella rosa bianconera un posto di sicuro rilievo. Nato a Roma, classe 84′, Peluso è nel pieno della propria maturazione calcistica e offre alla Madama una dote sulla quale mister Conte ha basato le sue fortune, la duttilità tattica. Il giocatore può infatti ricoprire indifferentemente il ruolo di terzo difensore (a sostituzione del partente Lucio) e quello di esterno sinistro di centrocampo (manna pura, vista l’imminente partenza di Asamoah per la Coppa d’Africa). Ciò permetterà allo staff juventino di poter pescare un vero e proprio jolly, che si aggiungerà ai vari Marrone, Padoin, Giaccherini e Caçeres, uomini a tutto campo.

Non è escluso che oltre a Peluso arrivi un altro rinforzo in difesa. Lucio ha rescisso il contratto e quindi, oltre ai tre titolari, l’unico che può dare alternative è Caçeres, a parte Marrone inventato difensore dal tecnico leccese. Ecco che potrebbero delinearsi nuove trattative per ovviare al problema. Il nome più caldo è quello di Salvatore Bocchetti, ora in forza al Rubin Kazan, già seguito in passato dalla Juventus. Ha esperienza nel nostro campionato, ha esperienza internazionale, è nel giro della Nazionale e può giocare in Champions. Insomma, ha tutte le carte in regola per rappresentare un obiettivo reale.

TOP PLAYER : SI MA NON SUBITO Aggiustata la difesa, l’entourage bianconero potrà concentrare tutti gli sforzi sull’acquisto del fatidico attaccante. La sensazione è che il lavoro che verrà svolto nel prossimo mese servirà a gettare le basi per poi agire con sicurezza in estate. Comunque, da oggi si possono finalmente dare due notizie certe, che scalzano due nomi dalla lista degli obiettivi : Lewandowski e Villa non vestiranno bianconero. Lo spagnolo ha recentemente dichiarato di preferire il Chelsea, vista la presenza nei blues di molti suoi compagni di nazionale. Il polacco è invece vicinissimo al passaggio ai red davils di Ferguson, che andranno a creare un attacco atomico.

In realtà Marotta poche settimane fa aveva rilasciato un’intervista abbastanza chiara :” Gennaio è una finestra di mercato che offre opportunità relative e non assolute“. Quindi, nel mercato di riparazione nessuno si aspetti il colpo ad effetto. L’ unico potrebbe essere Drogba, ma resta comunque un’ipotesi remota. Nel frattempo, il dg  juventino è al lavoro per il quinto attaccante. Considerando il ritorno di Matri, l’affidabilità di Quagliarella, gli intoccabili Vucinic e Giovinco, ma soprattutto l’infortunio di Bendtner, l’idea è quella di inserire in rosa un nuovo attaccante, possibilmente giovane e già di proprietà della Juve, per completare il pacchetto offensivo. I nomi sono tre: Gabbiadini e Boakye.

Antonio Fioretto

Share Button