Redazione

Serie Bwin, la top 11 della 20^ giornata: un muro di nome Arcari

Serie Bwin, la top 11 della 20^ giornata: un muro di nome Arcari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

BRESCIA, 23 DICEMBRE – Si è concluso il girone d’andata del campionato forse più interessanti degli ultimi anni;  la capolista Sassuolo continua la sua marcia spedita verso la promozione, ma la lotta ai play-off è già infiammata a dicembre: 5 squadre a quota 29 punti e il Brescia un punto sotto, in primavera se ne vedranno delle belle. Ecco i migliori 11 della giornata:

PORTIERE

Arcari (Brescia): La doppia respinta sul rigore di Dionisi è miracolosa, ma il pomeriggio per il portiere bresciano non finisce lì: altre 2 parate miracolose.

DIFENSORI

Goian (Spezia): Incornata di testa che batte Anania e riapre i giochi contro il Padova; rete bella ma che non evita la sconfitta ai liguri.

Gozzi (Modena): A pochi minuti dal triplice fischio finale, sugli sviluppi di un angolo si libera della marcatura dei difensori vicentini e batte Coser.

Perticone (Novara): A sorpresa è lui a sbloccare il derby piemontese con un perfetto stacco di testa su angolo di Gonzales. Esulta ricordando il compagno Marianini infortunato.

CENTROCAMPISTI

Castiglia (Vicenza): Partita da incorniciare: dopo 3 minuti di piatto porta in vantaggio i suoi, poi si guadagna un rigore realizzato da Pinardi e nel finale con un destro da fuori area centra in pieno la traversa.

Gabbioneta (Crotone): È l’uomo partita: prima è Bressan a negargli il gol con un miracolo dopo un azione ubriacante dell’esterno brasiliano, poi allo scadere di testa regala i 3 punti ai calabresi.

Missiroli(Sassuolo): Dato che i suoi cross non vengono sfruttati a dovere dai compagni decide di sbloccare lui la situazione con un tap-in vincente dopo una corta respinta di Leali.

Defrel(Cesena): Il francesino paragonato a Menez, con una bella volèe di sinistro porta in momentaneo vantaggio i romagnoli.

ATTACCANTI

Farias (Padova): Prima doppietta per il brasiliano classe ’90: prima ruba palla, scambia con Rispoli e di piatto deposita la palla in rete; poi allo scadere del primo tempo di diagonale segna il suo ottavo gol in campionato.

Comi (Reggina): Il figlio d’arte dimostra di avere il gol nel sangue: con un colpo di testa sul secondo palo a un quarto d’ora dalla fine, risolve un partita molto complicata per i calabresi.

Cacia (Hellas Verona): Con freddezza realizza il rigore che dà i 3 punti agli scaligeri e l’undicesima gioia personale al bomber di Catanzaro.

ALLENATORE

Di Francesco (Sassuolo):  13 punti su 15 disponibili nelle ultime 5 partite e “platonico” titolo di campione d’inverno. C’è chi parla, lui macina vittorie.

A cura di Alessandro Sarcinelli

Share Button