Connect with us

Football

Amarezza Milan: contro il Bologna non va oltre l’1-1

Pubblicato

|

Il match tra Milan e Bologna, valido per la 34ma giornata di campionato, inizia con l’ultimo saluto a Piermario Morosini, centrocampista del Livorno, scomparso sabato scorso. Nel Milan si rivede Van Bommel proprio nel giorno del suo 35° compleanno mentre nel Bologna Agliardi viene confermato a difesa della porta rossoblù. Gara importante sia in chiave scudetto per il Milan che in chiave salvezza per il Bologna che ha quasi in tasca la salvezza.

Il Milan ha la prima occasione con Ibrahimovic che però non impensierisce Agliardi con un tiro debole. La formazione milanese controlla la partita con palleggi rapidi a centrocampo per poi allargare il gioco sulle fasce dove Abate e Antonini tentano di allargare le maglie della difesa avversaria con le loro progressioni e inserimenti. Questa tattica da i primi frutti al 16′, quando Seedorf riceve palla dal terzino sinistro rossonero e crossa in area. Ibrahimovic si fa trovare puntuale con uno stop preciso ma non centra il bersaglio grosso a pochi metri dall’estremo difensore. Il Milan continua a spingersi in attacco ma concede inevitabilmente qualche occasione al Bologna: prima con Di Vaio che viene chiuso ottimamente da Bonera in Area, poi con Ramirez che, quasi sul fondo, crossa al centro dell’area milanista trovando però Nesta. Al minuto 26 avviene un colpo di scena: Van Bommel si fa rubare palla a centrocampo da Diamanti che parte in velocità lasciando l’olandese sul posto; arrivato ai 16 metri nota l’inserimento centrale di Ramirez che batte Abbiati prima che Abate lo rimonti. E’ un gol pesantissimo che gela l’intero stadio. Da qui al doppio fischio dell’arbitro c’è solo il Milan in campo che assedia la metà campo del Bologna ma senza riuscire ad incidere. E’ molto strano che Ibrahimovic non entri mai nell’area avversaria preferendo lavorare di sponda sui 16 metri, lasciando questa incombenza a Nocerino.

Il secondo tempo inizia così come è terminato il primo, ma la squadra di casa sembra avere una marcia in più. Al 48′ Nocerino spreca una clamorosa palla gol dopo una bellissima azione personale di Robinho. Quattro minuti più tardi Diamanti scocca un tiro-cross che costringe il portiere rossonero a smanacciare in calcio d’angolo. Al 56° minuto un Seedorf stizzito lascia il posto ad Antonio Cassano che viene accolto con gli applausi del pubblico. Il talento barese sembra suonare la carica e in meno di 5 minuti serve prima Ibrahimovic e poi sugli sviluppi di un suo cross mette Robinho in condizioni di liberare un tiro potente ma centrale ben disinnescato da Agliardi. La squadra bolognese si difende ordinatamente al limite della propria area costringendo i rossoneri alle conclusioni dalla distanza che vengono o murate o parate dal portiere. All 81′ Bonera riceve dal signor De Marco il secondo cartellino giallo; il giocatore abbandona senza proteste il campo da gioco. La partita sembra ormai giunta al termine ma ad un minuto dal novantesimo Ibrahimovic trova il gol che rinvigorisce le speranze degli spettatori; ormai i rossoneri sono tutti nella metà campo avversaria per poter trovare il secondo gol. Sfortunatamente i quattro minuti di recupero concessi non sono sufficenti per poter ottenere la vittoria che sarebbe significato superare la Juventus di due lunghezze. Al Giuseppe Meazza il tabellone sancisce il pareggio con il Bologna per 1-1.

MILAN 1 ( 89′ Ibrahimovic)  BOLOGNA 1 (26′ Ramirez)

Le Formazioni

MILAN (4-4-2): Abbiati, Abate, Nesta, Bonera, Antonini (69′ Emanuelson), Nocerino, Van Bommel (73′ Aquilani), Muntari, Seedorf (56′ Cassano), Ibrahimovic, Robinho. A disp.: Amelia, Yepes, Lopez, Gattuso.  All.: Allegri

BOLOGNA (4-4-1-1): Agliardi, Raggi, Portanova, Cherubin, Garics, Perez, Mudingayi, Morleo, Ramirez (88′ Konè), Diamanti (65′ Taider), Di Vaio (74′ Acquafresca). A disp.: Antonsson, Gimenez, Stojanovic. All.: Pioli

Ammoniti:  Nocerino (M); Perez, Taider (B).
Espulsi: Bonera
Arbitro:  De Marco.

Fabio Pengo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending