Sebastian Mongelli

Europa League, vi presentiamo il Borussia M. prossimo avversario della Lazio

Europa League, vi presentiamo il Borussia M. prossimo avversario della Lazio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lo scorso anno i tedeschi hanno chiuso 4° con la terza miglior difesa del campionato dietro solo a Bayern Monaco e Borussia Dortmund

ROMA, 20 DICEMBRE – Poche ore fa si è tenuto il sorteggio per la seconda fase di Europa League, la Lazio ai sedicesimi dovrà vedersela col Borussia Moenchengladbach.

STORIA – Il Borussia Moenchengladbach è una società polisportiva tedesca nata come la Lazio nel 1900, è tra le squadre più blasonate di tutta la Germania.

Gli anni ’70 sono stati gli anni d’oro per la squadra tedesca, numerosi sono infatti i trofei conquistati in questo decennio, ben 5 campionati vinti (1969-70, 1970-71, 1974-75, 1975-76, 1976-77), 1 Coppa di Germania (1972-1973) e 2 Coppe UEFA (1974-75, 1978-79), senza dimenticare le finali raggiunte ma perse in Coppa dei Campioni (1976-1977), ancora in Coppa UEFA (1972/73, 1979/80) e in Coppa Intercontinentale (1977). Il Borussia Moenchengladbach inoltre fu la prima squadra a riuscire a vincere il campionato tedesco per due anni consecutivi, ed è ancora suo il record, ottenuto nel campionato 1986/1987, della serie più lunga di vittorie nella storia della Bundesliga con ben 10 successi. Negli ultimi 15 anni i tedeschi anno sempre lottato fino all’ultimo per restare nella massima serie, e un paio di volte sono retrocessi nella Zweite Bundesliga, ma è nella scorsa stagione che hanno ottenuto un risultato decisamente oltre le aspettative con la conquista del 4° posto alla fine della stagione qualificandosi per i preliminari di Champions League poi persi contro la Dinamo Kiev.

ASPETTO TATTICO – Il Borussia Moenchengladbach è una squadra molto ammirata in patria per il suo approccio alla partita che viene analizzato nei minimi dettagli dal suo allenatore. Non dispone di campioni, ma fino alla scorsa stagione poteva vantare la presenza dell’attuale giocatore del Borussia Dortmund Marco Reus trasferitosi in estate per 17,5 milioni di euro. Lo scorso anno i tedeschi hanno chiuso 4° con la terza miglior difesa del campionato dietro solo a Bayern Monaco e Borussia Dortmund con solo 24 gol subiti in 34 partite. Il tecnico svizzero Lucien Favre utilizza un 4-2-3-1 e l’undici titolare è formato da: Ter Stegen; Jantschke, Brouwers, Dominguez, Daems; Nordtveit, Xhaka; Herrmann, Hanke, Arango; De Jong.

IMPRESSIONI BIANCOCELESTI – Intervistato su Lazio Style Radio il tecnico biancoceleste Vladimir Petkovic esprime il proprio pensiero sui prossimi avversari in Europa League: “Avversario tosto, lo scorso anno potevano entrare in Champions e ultimamente stanno facendo bene. L’allenatore del Borussia, Lucien Favre, è svizzero, lo conosco, fa giocare bene la sua squadra, i suoi uomini sono molto disciplinati. Noi anche però abbiamo un buon livello e potremo dire la nostra. Negli anni ’70 avevano una grande squadra, sicuramente hanno un bel pubblico. In Germania il calcio è a un buon livello, le squadre hanno belle ambizioni, uno stimolo in più per i nostri tifosi per seguirci lì e poi riempire lo Stadio Olimpico al ritorno. Sicuramente arriveranno più freschi, perché hanno due settimane in più di pausa invernale, ma questo nelle partite secche non dovrebbe significare molto. Partita interessante, incideranno i dettagli. Come si prepara questo doppio match? Cercando di vincere fuori casa e poi passando il turno in casa“. Chissà come la vivrà l’attaccante tedesco Miroslav Klose, che avrà l’occasione di tornare in patria per una sera ma questa volta da nemico.

a cura di Sebastian Mongelli

Share Button