Sebastian Mongelli

Lazio-Siena, Ciani e Spider-Carrizo portano i biancocelesti ai quarti di Coppa Italia

Lazio-Siena, Ciani e Spider-Carrizo portano i biancocelesti ai quarti di Coppa Italia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 19 DICEMBRE – Si è appena concluso il match valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia tra Lazio e Siena, passano il turno i biancocelesti che superano i senesi ai calci di rigore.

PRIMO TEMPO – La Lazio fin dal primo minuto comincia ad effettuare il possesso palla come richiesto da Petkovic, ad impostare il gioco dei biancocelesti il “profetaHernanes. Iachini non cambia molto per non stravolgere fin da subito le abitudini dei suoi uomini e quindi riproposta la difesa a tre. Prima occasione per la Lazio su calcio d’angolo al 7′, Hernanes mette al centro un pallone che Ciani con una zuccata manda sopra la traversa. Il Siena si fa vedere al 16′ con una punizione dai 25 metri che D’Agostino manda non molto lontano dal palo alla sinistra di Carrizo. Al 30′ minuto i biancocelesti vicinissimi al gol con Floccari, l’attaccante da posizione defilata lascia partire un tiro che il portiere senese manda in calcio d’angolo. Il primo tempo si conclude sul risultato parziale di 0-0, poche emozioni dato che la partita si è giocata soprattutto a centrocampo.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi 22 che hanno terminato il primo tempo. Al 56′ il Siena passa in vantaggio grazie all’autorete di Cana, Valiani spara addosso a Carrizzo e sulla ribattuta Ciani nell’allontanare la palla colpisce in pieno Cana con la palla che si deposita nella porta biancoceleste, 0-1. Petkovic incredulo in panchina cerca di dare la scossa ai suoi con l’inserimento di Mauri e Ledesma al posto di Brocchi e Onazi. Con l’ingresso dei due centrocampisti Hernanes si sposta qualche passo più avanti rispetto alla posizione  di regista e si fa subito vedere al 66′, il brasiliano si libera di un paio d’avversari e lascia partire un sinistro che finisce di poco a lato. Con l’entrata di Rozzi la Lazio si catapulta in avanti, molte occasioni per i biancocelesti che reclamano un rigore per trattenuta di Paci su Kozak ma l’arbitro giudica il contrasto regolare. In extremis la Lazio trova il pareggio, a 30 secondi dal termine dei 5 minuti di recupero Cavanda con una discesa sulla destra finta il cross, rientra sul sinistro e mette al centro una palla che Ciani dal dischetto mette alle spalle di Farelli con un colpo di testa imperioso, 1-1.

TEMPI SUPPLEMENTARI – Al 94′ Reginaldo servito da Larrondo al centro dell’area di rigore biancoceleste completamente libero manda alto sopra la porta protetta da Carrizo. Il primo tempo supplementare non regala molte emozioni se non per l’occasione con Reginaldo, termina così 1-1. Al 105′ il Siena parte in contropiede Vergassola arriva indisturbato all’interno dell’area di rigore ma viene ipnotizzato da Carrizo che manda in calcio d’angolo. Al 115′ biancocelesti pericolosi con un colpo di testa di Mauri su calcio di punizione di Ledesma che però Farelli blocca senza troppi problemi. Termina 1-1 anche il secondo tempo supplementare, si andrà ai calci di rigore.

CALCI DI RIGORE – Mauri (GOL), Belmonte (GOL), Ledesma (GOL), Vergassola (CARRIZO PARA), Floccari (GOL), Larrondo (CARRIZO PARA), Kozak (GOL). Sarà la Lazio ad affrontare il Catania nei quarti di Coppa Italia, battuto il Siena ai rigori con un super Carrizo che ipnotizza Larrondo e Vergassola dal dischetto.

IL TABELLINO

LAZIO SIENA 5-2

LAZIO (3-5-2): Carrizo; Diakitè(83′ Rozzi), Cana, Ciani; Cavanda, Brocchi (63′ Ledesma), Hernanes, Onazi (63′ Mauri), Lulic; Floccari, Kozak.
A disposizione: (Marchetti, Bizzarri, Biava, Konko, Radu, Scaloni, Gonzalez, Klose) Allenatore: V.Petkovic

SIENA (3-4-1-2): Farelli; Contini, Neto, Paci; Belmonte, Valiani(72′ Bolzoni), Vergassola, Del Grosso; D’Agostino(87′ Rodriguez); Bogdani (55′ Larrondo), Reginaldo.
A disposizione: (Pegolo, Dellafiore, Felipe, Rubin, Coppola, Mannini, Rosina, Verre, Calaiò) Allenatore:  G.Iachini

Marcatori: 56′ aut. Cana, 95′ Ciani

a cura di Sebastian Mongelli

Share Button