Redazione

Copertina SportCafe24: Mezavilla protagonista nella Juve Stabia

Copertina SportCafe24: Mezavilla protagonista nella Juve Stabia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

CASTELLAMARE DI STABIA, 18 DICEMBRE – Il girone di andata del torneo cadetto sta volgendo al termine e questa prima parte di stagione ha messo in evidenza la conferma della Juve Stabia come una delle più belle realtà della serie B. Nelle fila della formazione campana si sta mettendo in bella mostra Adriano Sartorio Mezavilla, brasiliano non più giovanissimo giunto ormai al terzo anno di militanza nella squadra gialloblu.

LA CARRIERA – Mezavilla nasce nel Gennaio del 1983 in Brasile e inizia la sua carriera italiana nel 2001 nel Lanciano che lo acquista dal Noroeste insieme a Ferreira Pinto, ora all’Atalanta, e a Cassova Ribeiro. In Abruzzo rimane fino al 2005 militando nelle giovanili e in prima squadra dove totalizza 55 presenze e 5 reti. Le ultime prestazioni con la maglia rossonera sono decisamente convincenti e nel Gennaio del 2005 passa al Catania che lo fa esordire in serie B dove disputa 6 presenze fino al termine della stagione. Nell’estate del 2005 passa in prestito al Perugia impegnato in serie C1 dove mette insieme 23 apparizioni in campo e 2 reti per poi tornare in Sicilia nel giugno del 2006. Il sodalizio etneo lo cede in comproprietà al Cesena dove rimane per un campionato e mezzo nel quale colleziona 35 presenze andando 2 volte in rete. A Gennaio del 2008 va al Pisa in prestito (14 presenze e nessun goal) e nell’estate dello stesso anno ritorna al Catania che risolve la comproprietà con il Cesena a suo favore. Il giocatore tuttavia non rientra nei programmi dei rossoazzurri neopromossi in serie A e quindi il brasiliano ritorna a Perugia dove disputa una buona stagione al termine della quale può vantare 31 gare con il contorno di 3 centri. La buona annata avuta in Umbria non gli vale la conferma al Catania che lo cede a titolo definitivo al Taranto da cui nel Gennaio del 2010 si traferisce all’Andria in prestito. Nel complesso nelle 2 formazioni pugliesi è protagonista di 28 presenze e una rete che gli valgono l’attenzione della Juve Stabia che lo acquista a titolo definitivo alla vigilia della stagione 2010/2011. In Campania diventa subito un punto fermo della formazione stabiese e al primo anno contribuisce ai successi sia in campionato, con conseguente promozione in serie B, sia nella Coppa Italia di Lega Pro. Nel 2011 viene confermato nell’organico della Juve Stabia e il rendimento sempre più elevato lo vedono diventare una colonna portante della squadra rivelazione delle ultime 2 edizioni del torneo cadetto. Nella stagione attuale è titolare inamovibile e conta già all’attivo 16 gare impreziosite dalla doppietta messa a segno nell’ultimo turno nella partita disputata a domicilio contro il Cesena. Un bel tiro in diagonale di sinistro dopo un controllo in mezzo ad un nugolo di avversari e un imperioso stacco di testa su punizione dalla trequarti hanno regalato un punto alla sua formazione che, senza alcune dubbie decisioni arbitrali, avrebbe potuto portare a casa anche l’intera posta in palio.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE – Mezavilla è un centrocampista poliedrico che può ricoprire ruoli diversi a seconda delle esigenze tattiche della sua squadra. Uno di quei giocatori che fanno la felicità degli allenatori che li possono schierare dove maggiori sono le necessità del momento. Mediano, stopper o trequartista sono le posizioni in campo dove si può esprimere il sudamericano che è un brasiliano atipico dal momento che non possiede grandi qualità tecniche ma è molto abile in fase di interdizione e nel recupero del pallone dai piedi degli avversari. Il centrocampista stabiese è anche abbastanza portato agli inserimenti in fase offensiva come dimostrano i 2 centri realizzati nell’ultimo impegno di campionato e il discreto bottino di reti segnate da quando milita in Italia. Le prospettive per il futuro sembrano ancora legate alla maglia gialloblu nonostante un contratto in scadenza nel Giugno del 2013 che ha comunque buone probabilità di essere rinnovato se il rendimento continuerà ad essere sugli standard elevati di questo avvio di campionato.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *