Massimiliano Riverso

Calciomercato Milan, l’offerta del Corinthians l’occasione giusta per sbolognare Pato

Calciomercato Milan, l’offerta del Corinthians l’occasione giusta per sbolognare Pato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I campioni del mondo sono pronti a sborsare 15 milioni di euro per il genero del 'Caimano'

MILANO, 17 DICEMBRE – Dal pantano della zona retrocessione alle falde della zona Champions League, obiettivo minimo stagionale.

Sprofondato negli abissi dopo il doppio ko con Inter e Lazio, il Milan ha totalizzato 20 punti nelle ultime 9 giornate (una media lodevole di 2,2 punti a gara). La brusca frenata delle pretendenti ad un posto nell’Europa che conta ha facilitato la ‘mini Remuntada’ della formazione di Massimiliano Allegri, passato dal potenziale esonero alla conferma almeno sino al termine dell’anno.

La rinascita del Milan è coincisa con l’esplosione di alcuni dei nuovi interpreti del progetto giovani rossonero: El Shaarawy (14 gol stagionali, due reti in più rispetto all’Ibrahimovic del 2012), De Sciglio e Constant (esterni difensivi che a suon di prestazioni hanno superato nelle gerarchie i senatori Abate e Antonini), Yepes (esperto titano difensivo al fianco dello sbadato Mexes, capace di dare sicurezza a tutto il reparto arretrato), Montolivo (playmaker e costruttore di gioco, nuovo leader dello spogliatoio) e, infine, il predestinato Niang (autore di una splendida prestazione in Coppa Italia)

FOCUS
+ Mario Balotelli, campione maledetto. Anche Prandelli ha smesso di difenderlo
+ La Juventus è Campione d’Inverno: lo Scudetto si vince in provincia

Il posticipo di sabato all’Olimpico contro la Roma di Zeman rappresenterà la prova del nove per il Milan di Allegri. Superato positivamente anche questo ostacolo il ‘Diavolo’ potrebbe rilanciarsi nella corsa al secondo posto in classifica, visto i ritmi eterei della Juventus di Antonio Conte.

Conditio sine qua non per l’ulteriore salto di qualità, a mio personalissimo parere, è la cessione di Pato al Corinthians. I campioni del mondo sono pronti a sborsare 15 milioni di euro per il genero del ‘Caimano’, un top player falcidiato dagli infortuni e da un potenziamento fisico deleterio indotto da MilanLab. I soldi incassati dalla cessione del 50% del cartellino verrebbero reinvestiti per l’acquisto anticipato di Mario Balotelli, ormai ai ferri corti con l’ambiente di Manchester e vittima dell’ossessivo mobbing mediatico sulle sue notti di passione.

Tornare in Italia, inoltre, permetterebbe a Bad Mario di stare più vicino a sua figlia Pia e di ricucire lo strappo con Raffaella Fico.

Anche Robinho si trova al centro di un tira-e-molla con il Santos. Il fantasista rossonero è caduto nella trappola del suo agente Mino Raiola volato in Brasile per parlare con il club della sua cessione. Un viaggio finalizzato ad un eventuale aumento di ingaggio da parte del club di via Turati, che nelle sue massime espressioni (Berlusconi-Galliani) ha dichiarato il giocatore incedibile.

Resta flebile l’ipotesi del ritorno di Ricardo Kakà, anche lui relegato ai margini dall’interista Mourinho.

Il popolo rossonero attende fiducioso l’ennesima scesa in campo di B., l’unico in grado di fornire a Max Allegri gli strumenti per riportare in auge il club più titolato del mondo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *