Redazione

Il Real Madrid getta la spugna: 2-2 contro l’Espanyol

Il Real Madrid getta la spugna: 2-2 contro l’Espanyol
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I blancos distratti subiscono il gol del pareggio allo scadere

Coentrao a terra

Anche Coentrao, in gol stasera, sembra arrendersi

MADRID, 16 DICEMBRE – Le motivazioni nel calcio contano quanto la tecnica, o forse più. Così un Real Madrid poco attento e determinato si lascia ammansire dal modesto Espanyol e saluta definitivamente qualsiasi ambizione di vittoria del campionato.

Difesa dei blancos traballante e burrosa sui calci da fermo, Espanyol poco consistente ma discretamente cinico. Di Albin al minuto 82 il gol del definitivo pareggio, naturalmente sugli sviluppi di un corner, dopo che il Real aveva rimontato il vantaggio iniziale di Sergio Garcia (bel gol al 30′) grazie alle reti di Cristiano Ronaldo al 45′ e di Coentrao al 47′.

Prestazione decorosa di Di Maria, subentrato a un poco ispirato Modric, per il resto poco da salvare in un Real che potremmo definire groggy e ormai palesemente concentrato sull’obiettivo europeo. L’ultima occasione per Mourinho di alzare un trofeo coi blancos, dato l’ormai certo addio al termine della stagione.

Tabellino:

REAL MADRID 2 (45′ Cristiano Ronaldo, 47′ Coentrao)
ESPANYOL 2 (30′ Sergio Garcia, 82′ Albin) 

REAL MADRID (4-2-3-1): Casillas; Arbeloa, Pepe, S. Ramos, Coentrao; Khedira, Xabi Alonso; Özil, Modric (46′ Di Maria), Cristiano Ronaldo; Callejòn  (72′ Morata) All.: Mourinho

ESPANYOL (4-2-3-1): Casilla; Lopez, Colotto, Moreno, Alvarez; Forlìn, Sanchez; Wakaso (28′ C. Alfonso), Verdù (69′ Albin), Simao; Sergio Garcia All. Aguirre

Espulsi: –

Ammoniti: Xabi Alonso, Ronaldo (RM) Sanchez, Wakaso (ES)

Arbitro: Mateu Lahoz

Andrea Cioli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *