Fabio Pengo

Napoli punto e a capo: Cavani illude, il Bologna vola con Kone e Portanova

Napoli punto e a capo: Cavani illude, il Bologna vola con Kone e Portanova
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Portanova autore del gol vittoria del Bologna contro il NapoliNAPOLI, 16 DICEMBRE – Gara che ha regalato emozioni intense per tutti i novanta minuti a cominciare dal gol di Gabbiadini che da fuoco alle polveri. La risposta del Napoli si vede sollo nella ripresa con i gol di Gamberini e Cavani. Ma quando i giochi sembravano conclusi Konè e Portanova infrangono i sogni di vittoria dei partenopei.

Quella che doveva essere la partita che sanciva il definitivo sorpasso dei partenopei nei confronti dell’Inter si rivela una gara più difficile del previsto. Proprio sotto gli occhi dei tifosi napoletani la partita inizia nel peggiore dei modi: alla prima occasione il Bologna passa in vantaggio al 10′ con Gabbiadini che infiamma i suoi raccogliendo e infilando in rete un cross di Cherubin sul quale la difesa azzurra non interviene. Mazzarri invita i suoi a non perdere la calma e a costruire il gioco partendo da dietro. La squadra felsinea abbassa il ritmo per mettere in difficoltà gli avversari ma al minuto 18 Cavani prende palla e libera un tiro che costringe Agliardi a ripararsi in corner; due minuti dopo è ancora l’estremo difensore a salvare il risultato su Hamsik che a tu per tu con il portiere non riesce a batterlo. Il tempo di cambiare fronte e Diamanti pesca Gilardino tutto solo in area che, con una deviazione di testa, batte De Sanctis ma il guardalinee annulla il gol per fuorigioco. Il Bologna ha il pallino del gioco e riesce a mettere in difficoltà gli avversari con giocate semplici e precise e Mazzarri sbraita contro i suoi. Al 37′ Insigne tenta la conclusione verso la porta ma Agliardi blocca in scioltezza. A tre minuti dal termine della prima frazione di gico De Sanctis si deve impegnare sulla conclusione di Diamanti; strana la parata dell’estremo difensore napoletano che mette in calcio d’angolo un pallone che poteva essere respinto in modo migliore.

Nella ripresa il Napoli riparte con le idee chiare e trova subito il gol del pareggio con Gamberini che, al 49′, approfitta della respinta corta di Agliardi sulla conclusione di un Insigne in grande forma. Il ritmo si alza e trenta secondi dopo Khrin sfiora il gol del vantaggio con una deviazione aerea su calcio d’angolo ma un difensore salva sulla linea di porta. All’ora di gioco è Agliardi a vedersela brutta: il neo entrato Pandev lancia in verticalizzazione Cavani ma viene anticipato dal portiere con ottimo tempismo. Al 70′ avviene il primo colpo di scena: Insigne apparecchia uno stupendo cross per Cavani che batte Agliardi e firma il sorpasso. Scoperta in questa occasione la difesa dei rossoblù che si è sbilanciata troppo e non è riuscita a chiudere l’inserimento della punta napoletana. Adesso è il Napoli ad aver messo alle strette gli avversari giocando sulle fasce e sfruttando le giocate dei suoi tenori; lo schema è sempre lo stesso con Insigne e Hamsik che partono in serpentina e servono Cavani in posizione di tiro. Colpo di scena inaspettato: a cinque minuti dalla fine, e in tre minuti, il Bologna realizza non una ma ben due reti che ammutoliscono il San Paolo e decretano la sconfitta della squadra di Mazzarri; prima ci pensa Konè che gira in voleè un cross dalla destra infine Portanova che batte De Sanctis con un colpo di testa perfetto.

IL TABELLINO

NAPOLI – BOLOGNA   2-3 (10′ Gabbiadini; 50′ Gamberini; 70′ Cavani, 85′ Kone; 88′ Portanova)

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Insigne, Cavani.
BOLOGNA (4-2-3-1): – Agliardi; Motta, Portanova, Antonsson, Cherubin; Guarente, Khrin, Taider; Diamanti, Gabbiadini, Gilardino.

Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *