Redazione

Bundesliga: il Borussia vince e va al terzo posto, pari tra Werder Brema e Norimberga

Bundesliga: il Borussia vince e va al terzo posto, pari tra Werder Brema e Norimberga
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Robert Lewandowski, attaccante Borussia DortmundBERLINO, 16 DICEMBRE – Cala il sipario sul girone di andata della Bundesliga. Il Bayern Monaco, dominatore assoluto della prima parte del campionato, si aggiudica l’effimero titolo di campione d’inverno. Tuttavia, i nove punti di vantaggio sulla seconda in classifica (il Bayer Leverkusen) suonano già come una sentenza di fine anno: solo un improbabile harakiri, infatti, potrebbe rimettere in discussione la conquista del Meisterschale 2012/2013.

Dopo due anni di dominio, dunque, il Borussia Dortmund si prepara ad abdicare. I gialloneri chiudono il girone con una convincente vittoria in casa dell’Hoffenheim (3-1), ma il distacco dalla vetta, seppur ridotto, ammonta ancora a dodici lunghezze. A Sinsheim si fanno invece i conti con l’ennesima sconfitta della squadra, a cui nemmeno il cambio della guida tecnica sembra aver dato una scossa. Nell’altro posticipo di giornata, Werder Brema e Norimberga non si fanno male e si spartiscono salomonicamente la posta in palio (1-1).

HOFFENHEIM – BORUSSIA DORTMUND La banda di Jurgen Klopp si risolleva dopo l’inaspettato scivolone casalingo della scorsa settimana andando a vincere in casa dell’Hoffenheim. I gialloneri sbloccano la gara al 26′ con Goetze, ma si fanno raggiungere appena nove minuti dopo da una rete dell’attaccante  Schipplock. Nella ripresa, le occasioni di Reus e Hummels sono il preludio al nuovo vantaggio ospite firmato da Grosskreutz (58′), al primo gol stagionale. Diventano dieci, invece, le reti in campionato di Lewandowski, che al 66′ chiude virtualmente il match. Il Borussia si aggiudica dunque gli ultimi tre punti in palio di questo 2013, concludendo il girone di andata al terzo posto a quota 30 punti, quattro in meno rispetto alla scorsa stagione. Musica completamente diversa in casa Hoffenheim. La squadra, infatti, con i suoi 12 punti pone fine alla prima parte del campionato peggiore della sua storia. Alla squadra di Kramer servirà un girone di ritorno di ben altro spessore per evitare, nella migliore dei casi, lo spareggio per non retrocedere.

WERDER BREMA – NORIMBERGA Il settimo sigillo stagionale di Petersen evita al Werder Brema una sconfitta beffarda. I padroni di casa, infatti, conducono per larghi tratti il gioco, ma le loro iniziative più pericolose si infrangono puntualmente sui legni della porta difesa da Schafer. Sono addirittura due i pali colpiti da Kevin De Bruyne (8′ e 61′), mentre al 59′ è Petersen a centrare la traversa. Come nel più classico dei copioni, però, sono gli ospiti ad andare in vantaggio con la seconda rete stagionale di Gebhart al minuto 82′. La reazione del Werder è veemente e si materializza appena sei minuti più tardi, quando il giovane attaccante tedesco regala ai suoi un pareggio più che meritato.

Marco Venza

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *