Redazione

L’Inter 2012/2013 riparte da Strama. Eto’o e Borini…

L’Inter 2012/2013 riparte da Strama. Eto’o e Borini…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 20 APRILE – L’estate è alle porte e tante squadre stanno già studiando le mosse per rinforzarsi in vista della prossima stagione. Dopo una stagione da dimenticare, l’Inter sarà una delle società più attive in sede di mercato. In questi giorni Moratti dovrà decidere quale strada intraprendere per il futuro. Tante le scelte: dall’allenatore ai giocatori, senza dimenticare le dinamiche dirigenziali.

STRAMA SI – Il bilancio di Andrea Stramaccioni è estremamente positivo. In 3 partite il tecnico romano ha totalizzato la bellezza di 7 punti riportando l’Inter in corsa per il terzo posto. Un risultato che andava oltre ogni rosea previsione. La società nerazzurra è rimasta piacevolmente colpita dal suo modus facendi e potrebbe decidere di riconfermarlo, a prescindere dal raggiungimento della zona Champions. Moratti crede in lui e difficilmente deciderà di privarsene.

LE CORSIE, GUARIN+POLI E DESTRO – L’Inter 2012/2013 ripartirà dalle corsie. Bloccato il cileno Isla, Branca e Ausilio stanno lavorando per rinnovare la fascia sinistra. Kolarov, in uscita dal Manchester City, piace tanto ed è più di un’idea. In questo senso sarà interessante capire se Chivu, in scadenza di contratto, accetterà il prolungamento (a cifre molto più basse) proposto dalla società. In ogni caso, il rinnovo del rumeno non escluderebbe a priori l’arrivo del serbo. A centrocampo, i nerazzurri riscatteranno Guarìn dal Porto per 13,5 milioni di euro e Andrea Poli dalla Samp. Per l’attacco, Moratti sembra seriamente intenzionato a riprendere Mattia Destro. Attualmente il cartellino del  giocatore è in comproprietà tra Siena e Genoa, con Preziosi disposto a riacquistarlo per poi rigirarlo. L’Inter dovrà guardarsi bene dalla forte concorrenza della Juventus, ma può contare sul jolly Kucka. I nerazzurri sono pronti a cedere metà cartellino dello slovacco per ammortizzare i costi dell’operazione. Sempre sul fronte attacco, appare suggestivo ma difficile il ritorno di Balotelli.

LE BOUTADE – Quotidiani, siti internet, esperti e meno esperti di mercato si sono letteralmente scatenati. Impossibile, per esempio, il ritorno di Eto’o dalla Russia. I costi dell’operazione sarebbero assolutamente impensabili per l’attuale situazione economica. Senza dimenticare che, a parte l’infelicità dorata del bomber camerunese, di concreto non c’è davvero nulla. Fantasiosa invece l’idea Borini. Il giocatore ha un futuro assicurato, ma l’entourage nerazzurro non ha fatto alcun sondaggio per il giallorosso. Insomma, le solite boutade di mercato e siamo solo all’inizio…

 

Michele Lestingi

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *