Vincenzo Galdieri

Calciomercato Juventus, tra Drogba e Llorente si fa strada Villa. E Caceres aveva chiesto la cessione

Calciomercato Juventus, tra Drogba e Llorente si fa strada Villa. E Caceres aveva chiesto la cessione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

"El guaje" Villa ancora a segno TORINO, 15 DICEMBRE – Due giornate. Ancora due giornate di campionato, poi tutti in vacanza in attesa della ripresa. Tutti, tranne qualcuno. Già, perché Beppe Marotta e Fabio Paratici saranno presumibilmente costretti ad un super lavoro durante la pausa del campionato. La Juventus, prima in Serie A e fresca di qualificazione sia in Coppa Italia che in Champions League, si prepara ad una seconda parte di stagione mai intensa come questa volta. I bianconeri durante l’ultimo travagliato lustro – prima della rinascita contiana – non sono mai stati cosi pieni di impegni, e dalle parti di Corso Galileo Ferraris sembra di rivivere gli anni d’oro. La squadra è pronta ed attrezzata, ma per ambire al massimo serve qualcosa di più. Ed allora è caccia al top player, una volta per tutte. Ma stavolta la lista è davvero ampia, soprattutto se si considera che lo scenario è quello del mercato di riparazione.

DROGBA FAVORITO, LLORENTE SULLO SFONDO – Il grande obiettivo, nemmeno a dirlo, è Didier Drogba. L’ivoriano, attualmente in forza allo Shangai Shenua, è pronto per tornare in Europa. L’affare però non è dei più semplici, perchè prima il giocatore deve liberarsi dal vincolo con la società che attualmente ne detiene il cartellino. A Torino lo accoglierebbero a braccia aperte, sperando di non dover spalancare anche il portafogli: un potenziale problema può essere rappresentato dall’ingaggio richiesto dall’ex Chelsea, sicuramente non inferiore ai 5 milioni annui. Ci sta pensando la Juve, ma vuole prima ponderare bene la situazione. Perchè il dispendio rischierebbe di essere più ampio del previsto e non pienamente in linea con le politiche societarie. Bisognerà far leva sulla voglia di Drogba di tornare nel calcio che conta: se il bomber abbassa le pretese – e riesce contestualmente a chiudere il rapporto con lo Shangai – il matrimonio con Madama può realizzarsi. Il piano B ha un nome ed un cognome: Fernando Llorente. La storia tra il potente ariete e l’Athletic Bilbao è da tempo ai titoli di coda, tuttavia per prenderlo a gennaio potrebbero servire 10 milioni. Soldi che la Juventus non ha intenzione di spendere, considerato che al termine della stagione il ragazzo si libererà a parametro zero. Situazione ancora da chiarire, e poi lo spagnolo pare preferire la corte dei club di Premier League: a Torino vogliono calciatori convinti del progetto, ed il fatto che Fernando sia molto attratto dall’Inghilterra potrebbe rappresentare un limite.

SI FA STRADA VILLA: FRA I DUE LITIGANTI IL TERZO GODE? – Drogba o Llorente, quindi. Forse. Già, perchè come dice il proverbio, spesso tra i due litiganti il terzo gode. Il terzo è David Villa, che a Barcellona ormai si sente di troppo. Lui è uno dei migliori attaccanti del mondo e non ha alcuna intenzione di fare il comprimario 31 anni, sebbene nella squadra più forte del pianeta. Villa vuole ancora essere protagonista, e la Vecchia Signora per lui sarebbe un’opzione fantastica. Lo conferma il suo entourage: “  La Juve? Un club enorme“. Insomma, si può fare. I problemi però sono i soliti: il cartellino costa tra i 10 ed i 12 milioni, l’ingaggio richiesto è da top star. Ma è anche vero che se la Juve vuole mettere il turbo, deve mettersi in testa che sarà necessario spendere qualcosa. Paratici e Marotta lo sanno, e stanno soltanto ragionando su quale sia la migliore opzione.

GRANA CACERES? TUTTO RISOLTO – Intanto, secondo quanto riportato da Tuttosport, in casa Juve poteva scoppiare la grana Caceres, subito rientrata. Il ragazzo era un po’ indispettito per lo scarso utilizzo ed era addirittura arrivato a chiedere la cessione. Tuttavia Conte lo ha rassicurato ribadendogli la sua piena fiducia, ed una volta superati i fastidi fisici che lo hanno limitato, il tuttofare potrà sicuramente essere una pedina importante nello scacchiere bianconero. Che presto, forse, potrebbe essere arricchito dal tanto agognato top player.

A cura di Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *