Walter Molino

Serie A, poche emozioni tra Bologna e Lazio: 0-0

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alberto Gilardino, a secco stasera

BOLOGNA, 10 DICEMBRE – La sedicesima giornata di Serie A si chiude con il Monday Night tra Bologna e Lazio. I Felsinei non vanno oltre lo 0-0 al Dall’Ara pur meritando il vantaggio. La Lazio con Klose in panchina per problemi muscoli non riesce quasi mai a trovare la chiave offensiva ed Hernanes si vede  poco. Con questo punto la Lazio scavalca comunque la Roma a quota 30.

SENZA KLOSE NON VA – La prima occasione importante della partita capita sui piedi di Candreva. Il Centrocampista della Lazio entra in area di rigore sulla sinistra ma Agliardi mette in corner. Il Bologna non riesce ad organizzare bene il proprio attacco, Diamanti ci prova al 22° con un tiro dalla distanza, facilissimo per Marchetti. Alla mezz’ora ancora occasione per il Bologna con Khrin che calcia in area di rigore in seguito ad un calcio di punizione, ma il suo tiro viene rimpallato dalla difesa. La Lazio si sveglia solo sul finale del primo tempo e va vicinissima al vantaggio con un tiro ravvicinato di Biava, ma ancora Agliardi risponde egregiamente. Primo tempo con poche occasioni e nessuna rete.

PIU’ BOLOGNA MA SENZA GOAL –  Ricomincia bene il Bologna, con Taider che a botta sicura viene fermato dalla diagonale di Radu. Sull’azione successiva azione anche per Motta, il cui tiro è ancora deviato dalla difesa biancoceleste. Nel primo quarto d’ora il Bologna fa pressione sulla retroguardia Laziale, senza impegnarla più di tanto.  Lazio totalmente assente in attacco. Al 15° grande conclusione di Guarente dalla distanza su sponda di Gilardino, Marchetti osserva il pallone uscire. Ancora Bologna vicino al vantaggio al 19°: Taider mette un tiro-cross in area nessuno tocca il pallone, e per ultimo Gilardino lo manca di un soffio in scivolata. Al 24° gioco fermo per una trentina di secondi, dopo che Ledesma battendo velocemente una punizione colpisce in pieno il Sig. Damato. Petkovic capisce che la sua squadra non sta creando il minimo grattacapo ai bolognesi e decide di inserire Klose a 13 minuti dalla fine. Gilardino ci prova con una mezza sforbiciata al 37° ma la precaria coordinazione impedisce al tiro di finire nello specchio. Un minuto dopo è ancora l’ex attaccante di Genoa e Fiorentina ad impegnare la porta Laziale con un diagonale che finisce a lato. Bologna che meriterebbe senza dubbio il goal del vantaggio. Kozak a 4 minuti dalla fine, lascia la sua squadra in 10 uomini dopo un tackle che gli vale il secondo giallo. Al 91° il neo-entrato Pasquato infiamma il finale con un gran sinistro messo in angolo da Marchetti. Dopo 4 minuti di recupero, la gara termine a reti bianche.
BOLOGNA LAZIO 0-0

Le Formazioni

BOLOGNA (4-3-2-1): Agliardi; Motta, Antonsson, Sørensen, Cherubin; Krhin, Perez, Taider; Kone, Diamanti; Gilardino.
All.: Pioli

LAZIO (4-1-4-1): Marchetti; Cavanda, Biava, Ciani, Radu; Ledesma; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Mauri; Kozak. All.: Petkovic

Ammoniti: 32° Cavanda (LAZ), 55° Kozak, 57° Guarente (BOL), 79° Sorensen
Espulsi: 86° Kozak (LAZ)
Arbitro: Damato (Barletta)

a Cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *