Connect with us

Champions League

Barcellona, in una settimana si decide la stagione

Pubblicato

|

LONDRA, 19 APRILE – L’andata della semifinale di Champions League disputata a Londra tra il Chelsea e il Barcellona sorride ai blues di Di Matteo che si impongono sui campioni d’Europa in carica per 1-0. Il risultato maturato lascia quindi aperte tutte le possibili soluzioni in vista della gara di ritorno che vedrà un pronostico più in bilico che mai. Gli uomini di Guardiola, ampiamente favoriti alla vigilia del doppio confronto, dovranno necessariamente vincere con almeno due goal di scarto per qualificarsi alla finale, impresa non semplice visto il buon momento di forma della squadra del patron Roman Abramovich.

CHELSEA ALL’ITALIANA – La gara disputata a Stamford Bridge ha visto il dominio totale del Barcellona, che ha collezionato parecchie clamorose occasioni da rete ed ha totalizzato quasi il 70% di possesso palla, ma alla fine ha visto prevalere i padroni di casa che hanno impostato il confronto con un catenaccio molto simile a quello ideato da Nereo Rocco negli anni sessanta e settanta. Il Chelsea si è schierato con un 4-3-3 con Mata, Drogba e Ramires nel ruolo di attaccanti ma in realtà si è difeso strenuamente per tutta la partita cercando di pungere la difesa dei catalani con veloci ripartenze. L’unico punto di riferimento avanzato è risultato quindi l’ivoriano, autore di una prestazione maiuscola, che ha deciso la gara con un goal in realizzato nel recupero del primo tempo al termine di una rapida azione in contropiede scaturita da una palla recuperata a centrocampo. Gli errori di mira degli uomini di Guardiola, clamoroso quello di Busquets che a tempo scaduto, con la porta spalancata, ha mandato alta una ribattuta dopo un tiro di Pedro terminato sul palo, e un po’ di buona sorte hanno fatto il resto e quindi il Chelsea è uscito vittorioso dalla sfida di andata. Il ritorno al Camp Nou si preannuncia quindi molto incerto con il tecnico Di Matteo che potrà accentuare la tattica attendista applicata nella gara di andata per cercare di realizzare un goal che metterebbe una seria ipoteca sull’approdo dei suoi uomini alla finale di Monaco.

IL MOMENTO DEL BARCA – Prima della gara di ritorno della semifinale di Champions il Barcellona dovrà affrontare Sabato sera al Camp Nou il Real Madrid in quella che può essere considerata la sfida verità per la conquista della Liga spagnola 2011/2012. I madrileni infatti precedono in classifica i grandi rivali di soli quattro punti e di conseguenza in caso di successo di Messi e compagni la distanza tra le due grandi rivali si ridurrebbe a un punto riaprendo di fatto la contesa per il titolo di campione di Spagna. Gli uomini di Guardiola arrivano a questa fase delicata della stagione in discrete condizioni di forma ma con qualche preoccupazione per alcuni problemi in zona goal che hanno di fatto causato la sconfitta in Champions di Londra. L’intenzione di Guardiola era quella di chiudere la pratica Chelsea già all’andata per concentrare tutte le energie, soprattutto quelle nervose, sul confronto di campionato ma ciò non è stato possibile e di conseguenza servirà il miglior Barcellona per affrontare due gare determinanti per l’esito di tutta la stagione in pochi giorni. Un periodo delicato quindi per i catalani che dovranno necessariamente dimostrare ancora una volta di essere una grande squadra per riuscire a centrare l’accoppiata Liga-Champions League, obiettivo d’obbligo per una compagine abituata a mietere successi in tutte le competizioni in cui è impegnata.

a cura di Mauro Leone

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending