Massimiliano Riverso

Calciomercato Inter: Campagnaro, Paulinho e Huntelaar per puntare in alto

Calciomercato Inter: Campagnaro, Paulinho e Huntelaar per puntare in alto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Huntelaar vice Milito per l'InterMILANO, 10 DICEMBRE – L’Inter cinica e spietata di Stramaccioni continua a volare in campionato. La vittoria contro il Napoli di Mazzarri ha confermato le immani potenzialità di una squadra camaleontica, capace di adattarsi al gioco dell’avversario come nessun altra nella massima serie.
Per puntare al bottino grosso, Juventus permettendo, servono tre acquisti di qualità per garantire al tecnico romano dei ricambi di qualità nei vari settori.

Partiamo dalla difesa. Il nome nuovo è quello di Hugo Campagnaro, difensore argentino del Napoli in scadenza di contratto. L’ascesa imperiosa di Britos nelle gerarchie di Mazzarri ha relegato l’argentino ad un ruolo marginale, pertanto De Laurentiis su consiglio di Bigon potrebbe anticipare la sua cessione all’odiata rivale pur di non perderlo a parametro zero al termine della stagione.

Il tesoretto verrebbe reinvestito sul mercato per l’acquisto di un degno sostituto.
A centrocampo si intensificano i contatti per il brasiliano del Corinthians Paulinho, attualmente impiegato nel mondiale per club. Sul talento carioca ha messo gli occhi da tempo Leonardo del Psg, ma il possibile passaggio di Sneijder al club francese potrebbe spalancare le porte di Interello a Paulinho.

Chiudiamo con il vice Milito. Sembra ormai in dirittura d’arrivo la trattativa tra l’Inter e lo Schalke 04 per Klaas Huntelaar. Per ‘il Cacciatore’ si prospetta un ritorno a Milano dopo la stagione sfortunata in maglia rossonera, chiusa con un bottino di 7 reti in 23 presenze.

IL BORSINO DEL CALCIOMERCATO 10 DICEMBRE

+ Calciomercato Juventus, Leo Messi spinge Alexis Sanchez in bianconero
+ Paris Saint Germain: la telefonata segreta di Leonardo a Sneijder
+ Calciomercato Milan, chi sostituirà l’infortunato De Jong?
+ Calciomercato Genoa: Delneri rischia l’esonero

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *