Redazione

Il derby di Manchester: Rooney e Van Persie domano il City, lo United vince 3-2

Il derby di Manchester: Rooney e Van Persie domano il City, lo United vince 3-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La punizione di Van Persie che regala, al 92′, il derby allo United – Reuters

MANCHESTER, 9 DICEMBRE – Grande spettacolo al City of Manchester, per la 165a stracittadina: Rooney e Van Persie da una parte, Yaya Toure e Zabaleta dall’altra i marcatori. United che parte forte nel primo tempo con la doppietta di Rooney, poi nel secondo tempo gli uomini di Mancini pareggiano. Ma nel finale Van Persie regala una perla su punizione e consente a Ferguson e i suoi di vincere il derby.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte la formazione di Mancini che, nei primi 10 minuti, concede solo il 20% di possesso palla agli avversari: al 7′ è Balotelli a provare la conclusione a rete ma De Gea è attento e manda la palla in angolo. Al 12′ Silva pesca Clichy che dal fondo crossa al centro per Balotelli che però stacca alto. Lo United esce allo scoperto e alla prima occasione fa goal: è il 15′, Young scappa via a Nastasic sulla fascia sinistra, la mette al centro per Rooney che calcia ad incrociare, per Hart non c’è nulla da fare. Il primo cambio del match avviene al 20′, quando Kompany è costretto ad uscire per un problema alla coscia, dentro Kolo Toure. Aguero prova a riportare il City sui livelli del primo quarto d’ora e al 24′ prova un’azione personale, saltando tre difensori ma calciando debolmente verso De Gea. Lo United però, non si fa schiacciare e subito dopo raddoppia: Carrick recupera palla a centrocampo, smista sulla destra per Valencia che serve Rafael, dal piede del brasiliano parte un cross rasoterra per Rooney che deve solamente appoggiare in rete. L’ultima occasione è per Barry che però manda alto sulla traversa.

SECONDO TEMPO – Subito due cambi: fuori Evans e Balotelli (che va dritto negli spogliatoi), dentro Smalling e Tevez. L’ingresso dell’argentino cambia volto al City, che trova subito un’azione pericolosa con Aguero che calcia a giro, palla di pochissimo a lato della porta di De Gea. Nel frattempo ammonito Ferdinand per un fallo su Aguero. Episodio da moviola al 59′: Rooney calcia violentemente verso Hart, che devia la palla mandandola sui piedi di Young che insacca. Il guardalinee annulla la rete per fuorigioco, ma il giocatore dello United era in posizione regolarissima. Sul ribaltamento di fronte arriva il goal del City: Tevez fa impazzire la difesa dei Red Devils, prova due volte a calciare verso la porta di De Gea che compie due miracoli, poi offre la palla a Yaya Toure che insacca col piattone. 1-2 e partita riaperta. Al 67′ Tevez prova ancora ad entrare in area avversaria, e nel contrasto con Evra calcia debolmente. Mancini, infuriato con l’attaccante per non essersi lanciato a terra, chiede il rigore ma l’arbitro lascia correre. La partita si incattivisce e al 73′ Rooney si becca il giallo per una entrataccia su Yaya Toure, ma l’arbitro sbaglia clamorosamente non concedendo la regola del vantaggio e vanificando un contropiede molto pericoloso dei Citizens. Lo stesso Yaya Toure si becca un giallo poco dopo per un fallo su Cleverley. Al 78′ Van Persie si divora il terzo goal: su cross di Evra l’olandese, tutto solo in area, manda alto di testa. Sul ribaltamento di fronte Silva mette a sedere tutta la difesa dello United e calcia a botta sicura, ma la traversa salva De Gea che aveva toccato involontariamente con la spalla. Il City aumenta la pressione riversando tutti i propri giocatori nella metà campo avversaria. Al 83′ palla goal per Tevez che, su cross di Nasri, manda alto sulla traversa. Subito dopo Mancini manda in campo Dzeko al posto di Yaya Toure, per un City a trazione offensiva. Ferguson risponde con Jones al posto di Valencia. Al 85′ il City pareggia il match: dalla bandierina va Tevez, palla respinta dalla difesa e Zabaleta di prima intenzione insacca. 2-2 e partita riapertissima! Ferguson prova a vincerla inserendo Welbeck per Cleverley, ma il City aumenta la pressione rinchiudendo gli avversari nella propria area di rigore. Tevez si becca un giallo al 89′ per proteste. Sembra finita ma Van Persie regala un ultimo squillo al 92′ su punizione: parabola perfetta dell’olandese che manda la palla in rete sul palo di Hart, non esente da colpe. Finisce 2-3, per lo United comincia l’allungo in testa, per il City è notte fonda dopo l’eliminazione dalla Champions League e la panchina di Mancini comincia a scricchiolare.

Leo Mastromauro
Twitter: @leo_mastromauro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *