Walter Molino

Serie A, L’Atalanta batte il Parma 2-1 nell’anticipo delle 18

Serie A, L’Atalanta batte il Parma 2-1 nell’anticipo delle 18
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Peluso, autore di un goal

BERGAMO, 8 DICEMBRE – La sedicesima giornata del Campionato di Serie A si apre con la vittoria dell’Atalanta sul Parma per 2-1 nell’anticipo delle ore 18:00. Le reti tutte nel primo tempo. L’Atalanta si porta in duplice vantaggio grazie ai goal di Denis e Peluso. A fine della prima frazione di gara è Amauri di testa ad accorciare. Nel secondo tempo varie occasioni da ambo le parti me il risultato resta invariato. L’Atalanta supera il Parma a 21 punti, mentre i Ducali restano fermi a quota 20.

VANTAGGIO MINIMO – Comincia fortissimo la Dea che trova subito il vantaggio al 4° minuto grazie al 6° goal stagionale di German Denis. Grandissimo cross dalla sinistra morbido di Schelotto che finisce proprio sulla testa dell’attaccante argentino che gonfia la rete di Mirante. Il Parma dopo il goal sembra essersi organizzato meglio, e le palle goal cominciano a latitare da una parte e dall’altra. Al 30° provvidenziale Bellini nell’anticipare un bellissimo cross di Biabiany: Amauri sarebbe stato a tu per tu con Consigli. Al 38° l’Atalanta raddoppia: bella palla per Denis sulla destra passatagli da Maxi Moralez, il tiro dell’Argentino viene respinto centralmente da Mirante ed è un gioco da ragazzi per Peluso che segna a porta vuota. All’ultimo minuto però arriva il quasi immeritato goal del Parma che accorcia le distanze: cross dalla sinistra di Zaccardo ed Amauri va in cielo e colpisce il pallone di testa mettendolo alla sinistra di Consigli. Nonostante il dominio Bergamasco gli Emiliani sono riusciti a tenere viva la gara anche per la seconda frazione.

MA SUFFICIENTE! – L’Atalanta ha subito un’occasione seppur di poco conto con Bonaventura che di testa “passa” il pallone a Mirante all’53°. Un minuto dopo lo stesso portiere ducale è costretto ad uscire per un problema muscolare lasciando il posto a Pavarini. Al 56° grande palla goal per Amauri che però mette alto di sinistro. Colossale occasione da goal per Paletta che in seguito ad un calcio di punizione dalla sinistra si ritrova tutto solo contro Consigli, ma inspiegabilmente manda il pallone fuori. Donadoni prova a smuovere le acque inserendo Belfodil addirittura al posto di Zaccardo, passando quindi con un tridente. L’Atalanta riesce quindi ad alzare il baricentro e a pressare il Parma negli ultimi venti metri. Al 75° infatti grande occasione per l’Atalanta con Bonaventura che in area piccola si fa bloccare il pallone da Pavarini. Sul capovolgimento di fronte Amauri di testa in tuffo va a baciare l’esterno del palo, trema l’Atleti Azzurri d’Italia. Principio di rissa al 33° con il Parma che ha continuato a giocare nonostante ci fosse Bellini a terra. All’85° Denis riceve al limite dell’area una palla da De Luca ma il suo destro è fuori misura. L’Atalanta ha il pallone all’ultimo minuto del 3-1 ma De Luca a porta praticamente vuota riesce a sbagliare, eccellente il lavoro di Denis e di Bonaventura sulla fascia sinistra. La partita termina dopo 5 minuti di recupero.

ATALANTA 2 (4° Denis, 38° Peluso)

PARMA 1 (45° Amauri)

Le Formazioni

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli, Bellini, Lucchini, Manfredini, Peluso; Cigarini, Schelotto, Bonaventura, Radovanovic; Maxi Moralez; Denis.
All.: Colantuono

PARMA (3-5-2): Mirante, Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Parolo, Acquah, Marchionni, Gobbi, Biabiany; Amauri, Sansone. All.: Donadoni

Ammoniti: 37° M.Moralez (ATA), 43° Radovanovic (ATA), 47° Peluso (ATA), 63° Zaccardo (PAR), 71° De Luca (ATA), 81° Cigarini (ATA), 86° Lucarelli (PAR)
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Calvarese

a Cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *