Redazione

Serie Bwin: Vicenza-Livorno 3-3

Serie Bwin: Vicenza-Livorno 3-3
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In primo piano Paulinho giocatore del LivornoVICENZA, 8 DICEMBRE  Ancora un tre a tre nel Luna Park della serie Bwin. Dopo Bari-Sassuolo e Lanciano-Cesena della settimana scorsa, tocca a Vicenza e Livorno impattare con sei gol in una sfida dall’andamento sorprendente in cui la formazione di Nicola, che non subiva gol da 289 minuti, paga il conto e rischia di cadere a sorpresa incassando tre reti sul terreno di una compagine reduce dal brutto ko di Vercelli eppure capace di mettere a segno tre gol e tenere in pugno la partita fino a metà ripresa, ovvero fino al ritorno livornese e al pareggio che in definitiva accontenta entrambe le contendenti.

LA PARTITA Si parte su buoni ritmi con i labronici decisamente più incisivi, tanto che al 15′, alla prima vera opportunità, vanno in vantaggio con Belingheri, pronto a deviare in rete da pochi passi un tiro-cross di Luci dopo uno schema su calcio d’angolo. Il tutto favorito dalla sorprendente passività della retroguardia veneta, che dopo due minuti si ripete e permette a Paulinho di presentarsi tutto solo in uno contro uno con Pinsoglio, bravo a deviare in angolo il tiro del bomber brasiliano. Il Vicenza si vede per la prima volta al 22′: la deviazione della barriera su punizione di Padalino, però, anziché spiazzare Fiorillo ne agevola l’intervento in presa bassa. I padroni di casa prendono coraggio e al 27′ pareggiano grazie a Castiglia, che finalizza di sinistro una bella azione corale avviata da Pinardi e rifinita da Giacomelli. Il gol sembra stravolgere i piani di Nicola: il Livorno perde d’improvviso tutta la sicurezza iniziale e comincia a subire le iniziative dei vicentini che al 35′ passano addirittura in vantaggio: l’azione è molto simile a quella del primo gol, il marcatore è lo stesso, Castiglia, e i protagonisti quasi, perché l’assist proviene da Giacomelli, messo in moto stavolta da Maiorino, da poco subentrato all’infortunato Pinardi.

In avvio di ripresa la squadra di Breda sfiora la terza segnatura per due volte nel giro di trenta secondi, prima con Semioli il cui tiro finisce di poco a lato, poi con Padalino, che con un gran dentro dai venti metri testa di riflessi di Fiorillo, attento ad alzare in angolo. Alla il tre a uno arriva al 10′ ad opera di Di Matteo, che penetra in una difesa livornese incredibilmente molle e batte Fiorillo con un preciso sinistro rasoterra. E quando al 13′ Siligardi, liberato da una bella intuizione di Belingheri, grazia Pinsoglio spedendo a lato da cinque metri, l’impressione è che per i toscani non sia proprio giornata. A scacciare i fantasmi ci pensa Belingheri al 18′ con un gol fantastico con un destro al volo dai venti metri che si insacca imparabilmente alle spalle di Pinsoglio. La rete restituisce smalto agli ospiti: al 25′ Siligardi coglie la traversa con un sinistro a giro dal limite, un minuto dopo Gentsoglou sfiora il palo con un bel piatto destro di prima intenzione. Al 29′ arriva il pari grazie a Paulinho, che sfrutta un liscio di Camisa e mette in rete da breve distanza. Da questo punto in poi la gara si spegne; le emozioni arrivano da un ‘giallo’ per simulazione inflitto a Giacomelli dopo un contatto con Emerson in area livornese e da un batti e ribatti in cui Castiglia sfiora il gol della tripletta personale.

IL TABELLINO

VICENZA-LIVORNO 3-3

15′ Belingheri (L), 27′ e 35′ Castiglia (V), 55′ Di Matteo (V), 63′ Belingheri (L), 74′ Paulinho (L)

VICENZA Pinsoglio; Brighenti, Camisa, Martinelli, Di Matteo; Semioli, Castiglia, Giandonato, Padalino (73′ Mustacchio); Pinardi (28′ Maiorino); Giacomelli. All. Breda
LIVORNO Fiorillo; Lambrughi, Bernardini, Emerson, Gemiti; Salviato (88’Meola), Belingheri, Luci; Gentsoglou; Siligardi (86′ Dell’Agnello),  Paulinho. All. Nicola

Arbitro: Palazzino di Ciampino

Ammoniti: Martinelli, Padalino, Giandonato, Castiglia, Giacomelli (V), Siligardi (L)

Antonio Forina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *