Sebastian Mongelli

Lazio, testa di serie in Europa League

Lazio, testa di serie in Europa League
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il gruppo biancoceleste tra le teste di serie di Europa LeagueROMA, 7 DICEMBRE – Conquistato il primo posto nel girone dopo aver annientato il Maribor, la Lazio, che sarà una delle teste di serie, il 20 dicembre saprà l’avversaria per i sedicesimi di finale di Europa League.

MARIBOR SURCLASSATO – Ieri sera allo Stadion Ljudski vrt di Maribor c’è stata solo una squadra in campo, quella guidata da Vladimir Petkovic che con un netto 4-1 sui padroni di casa, è riuscito a conquistare il primo posto nel girone J di Europa League. Il tecnico bosniaco ha sorpreso tutti con l’utilizzo di un modulo mai provato prima d’ora, un 3-4-3 che con la presenza di due corridori come Cavanda e Lulic, durante la fase difensiva diventava un 4-3-3 o addirittura un 5-3-2. I biancocelesti hanno dominato la partita pur avendo in campo quasi tutte le seconde linee, spiccano le prestazioni di Ederson, autore di due splendidi assist e molto spesso vicino al gol, di Kozak, che ha deliziato la platea con un cucchiaio morbido in un’azione in contropiede battendo il portiere avversario Handanovic, e di Floccari che con le sue due reti ha dato un segnale alla società per puntare su di lui come vice-Klose.

A PETKO IN FUORIVladimir Petkovic è orgoglioso della prova dei suoi ragazzi: “Abbiamo giocato molto bene e  sono soddisfatto. Giocare con tre dietro non è facile, perchè bisogna saper interpretare bene i movimenti. In difesa si sono parlati tanto ed hanno svolto ottimamente il loro compito“. E pensare che quest’estate la maggior parte, se non tutta, della gente era molto scettica nei suoi confronti e nei confronti dei suoi ragazzi, e con signorilità il tecnico biancoceleste lo ricorda ai giornalisti presenti in conferenza stampa: “Prima della vittoria con il Mura nessuno di voi si sarebbe aspettato questi risultati. Io ci ho sempre tenuto a questa competizione, anche per il calcio italiano è molto importante che si vada avanti. Sono orgoglioso dei mieri ragazzi, non era così facile come sembrava arrivare primi in questo gruppo. Invece faccio i complimenti alla mia squadra  per la grande dimostrazione di forza che ha saputo dare”.

PERICOLI SORTEGGIO – Essendosi qualificata come testa di serie, la Lazio, nei sorteggi che si terranno a Nyon il 20 dicembre alle ore 14:00, potrà beccare delle sfidanti non troppo abbordabili. I biancocelesti ai sedicesimi si sfideranno con una delle seguenti squadre: Dinamo Kiev, Zenit, Ajax, Bate Borisov, Anzhi, Atletico Madrid, Borussia Monchengladbach, Newcastle, Stoccarda, Basilea, Sparta Praga, Bayer Leverkusen, Levante. Le più pericolose sono sicuramente lo Zenit di Spalletti, l’Atletico Madrid di Simeone che ha eliminato proprio i biancocelesti nella scorsa edizione del torneo, e l’Ajax che ha più motivazioni di tutte le pretendenti al titolo dato che la finale di Europa League quest’anno si giocherà proprio ad Amsterdam il 13 maggio 2013. La Lazio giocherà la gara d’andata fuori casa il 14 febbraio, e quella di ritorno che si disputerà all’Olimpico di Roma esattamente una settimana dopo, il 21 febbraio. Alla società biancoceleste ed ai suoi sostenitori non resta che attendere il 20 dicembre, solo allora si potrà scoprire chi sarà l’avversario.

a cura di Sebastian Mongelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *