Walter Molino

Europa League, Napoli sconfitto in casa dal Psv per 1-3

Europa League, Napoli sconfitto in casa dal Psv per 1-3
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Matavz grande protagonista della vittoria al San Paolo del Psv contro il Napoli

Matavz, autore di tre goal

NAPOLI, 06 DICEMBRE – Il Napoli finisce male il girone d’Europa League uscendo sconfitto dall’ultima gara casalinga contro il PSV per 1-3. Per gli olandesi grande tripletta di Matavz, giocatore che i partenopei avevano tanto cercato nelle scorse sessioni di mercato. Risultato negativo comunque solo per il Ranking delle italiane, in quanto il Napoli aveva già ottenuto la qualificazione ai Sedicesimi di Finale nella scorsa partita. Il Sorteggio ci sarà Giovedì 20 Dicembre.

ROSATI UOMO IN MENO – Dopo un quarto d’ora di occasioni sprecate, in particolare da Vargas come al solito Cavani timbra il cartellino della gara. Disimpegno sbagliato del PSV, Donadel ruba il pallone e Cavani subito dopo aver ricevuto il pallone stoppa e tira portando avanti la sua squadra. IL PSV man mano cresce e comincia a mettere problemi al Napoli. Al 26° punizione a giro di Depay di poco fuori. Ma il pareggio del PSV arriva al 30°, dopo il palo di Wijnaldum la palla resta in area di rigore e Matavz dopo la conclusione di Van Ooijen non trattenuta da Rosati mette dentro. Occasionissima tre minuto dopo per il Napoli con Cavani che controlla un bel pallone al limite dell’area di rigore, ma il suo tiro è troppo alto. Dopo il goal incassato tornano a giocare i partenopei: bellissima palla di Inler per Vargas al 36° che tocca un po’ troppo la palla ed il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo. Il disastro del Napoli però si chiama Rosati. Al 40° bell’azione del PSV che Lens che rientra in area di rigore, il suo tiro viene respinto maldestramente da Rosati e Matavz ancora mette dentro facile facile. Occasioni da una parte e dall’altra e subito il Napoli ha la possibilità di pareggiare, con la doppia conclusione di Dossena: la prima viene respinta, la seconda termina fuori.

NAPOLI SPRECONE – Alla ripresa il Napoli entra bene in campo con il solito Cavani che ci prova dalla distanza. Ma dopo un quarto d’ora Matavz sigla la tripletta. Azione combinata con Depay che serve il compagno meglio piazzato che infila ancora la porta di Rosati. Al 66° Mazzarri fa fare il debutto in prima squadra ed in Europa ad Insigne Jr. ovvero Roberto Insigne, attaccante che sta facendo benissimo in primavera. Ad uscire è proprio Edison Cavani, che non è sembrato del tutto contento della sostituzione. Al 76° Pandev viene strattonato al limite dell’area e sulla seguente punizione è proprio il macedone a sfiorare il palo con una magistrale punizione. Due minuti dopo erroraccio di El Kaddouri che manda alle stelle una grande occasione, complice anche un rimbalzo sfortunato del pallone. Assedio Napoli che continua a sprecare. Da terra Insigne dà una gran palla a Pandev, il cui tiro sul primo palo è deviato in corner. Fino alla fine il gioco si addormenta e il Napoli non ha più la forza di provare a pareggiare. I partenopei devono solo attendere cosa riserverà loro l’urna dei Sedicesimi di finale, mentre Domenica sera c’è L’Inter.

NAPOLI 1 (18° Cavani)

PSV 3 (30°, 41°, 60° Matavz)

Le Formazioni

NAPOLI (3-4-2-1): Rosati; Campagnaro, Fernandez, Uvini; Maggio, Donadel, Inler, Dossena; El Kaddouri; Vargas, Cavani.
All.: Walter Mazzarri

PSV (4-2-3-1): Waterman; Manolev, Jorgensen, Marcelo, Bouma; Van Ooijen, Engelaar; Wijnaldum, Lens, Depay; Matavz. All.: Advocaat

Ammoniti: 12° Van Ooijen (PSV), 72° Depay (PSV), 72° Campagnaro (NAP), 75° Wijnaldum (PSV)
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Michel Lislie Dean (ING)

A cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *