Ruggiero Daluiso

Champions League, Milan-Zenit: Allegri cambia gli interpreti. Le probabili formazioni

Champions League, Milan-Zenit: Allegri cambia gli interpreti. Le probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le ultime di Milan-Zenit

Mesbah, terzino sinistro del Milan

MILANO, 3 DICEMBRE – La qualificazione ottenuta dal Milan con un turno d’anticipo ha ridato morale all’ambiente rossonero che in Europa da sempre è abituato a vivere grandi emozioni. La partita di domani con lo Zenit sarà, dunque, l’ultima tappa della fase a gironi della Champions League per gli uomini di Massimiliano Allegri che poco fa, in conferenza stampa, ha affermato di voler comunque ottenere i tre punti, nonostante la qualificazione agli ottavi messa già in cassaforte a Bruxelles.

QUI MILAN: STESSO MODULO, INTERPRETI DIVERSI. COSA CAMBIERA’? – Domani il tecnico rossonero farà respirare un po’ la squadra, inserendo coloro che non hanno trovato spazio nelle ultime uscite. Il modulo rimarrà sempre il 4-3-3 con Amelia a difendere i pali, difesa a quattro formata da De Sciglio a destra con Acerbi e Yepes centrali (Mexes è squalificato): la novità a sinistra potrebbe essere Djamel Mesbah, impegnato lo scorso sabato con la primavera proprio per ritrovare la forma migliore in vista di questa sfida di Champions; riposa Kevin Constant in vista della trasferta di Torino (i rossoneri saranno impegnati contro la squadra di Ventura domenica pomeriggio alle 15). Centrocampo a tre formato dal trio inedito Ambrosini (che rileverà Riccardo Montolivo), Flamini e De Jong, mentre il reparto offensivo sarà composto da Emanuelson, Boateng e Bojan. Ancora panchina per Giampaolo Pazzini che ultimamente sta facendo fatica a ritagliarsi un discreto minutaggio, così come Alexandre Pato sarà nuovamente indisponibile per il match di domani sera: il brasiliano sta ancora smaltendo la contusione muscolare subita nell’ultima gara europea contro l’Anderlecht ed è anche in dubbio per la trasferta di domenica prossima. El Shaarawy e Nocerino si accomoderanno in panchina. 

Hulk-Witsel, i due gioielli dello Zenit

QUI ZENIT, HULK-WITSEL: CON LORO SPALLETTI SI GIOCA L’EUROPA LEAGUE – Luciano Spalletti domani si presenterà a San Siro con la formazione titolare (tranne l’assenza dello squalificato Bystrov) col fine di ottenere il pass per l’Europa League. Spalletti schiererà in porta Malafeev supportato da una difesa a quattro con a sinistra Criscito (che non è al meglio), Bruno Alves e Lombaerts centrali aiutati sulla destra da Anyukov. Il tecnico toscano a centrocampo affiderà la regia a Witsel, il nuovo acquisto infatti sta passando un grande momento di forma e domani non dovrebbe deludere le attese, con Denisov e Shirokov a completare il reparto in mediana. Tridente offensivo con Hulk, Danny e Kerzhakov. Due formazioni speculari scenderanno in campo domani sera a San Siro, nel match arbitrato dal francese Tony Chapron.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-3-3): Amelia; De Sciglio, Yepes, Acerbi, Mesbah; Flamini, De Jong, Ambrosini; Boateng, Bojan, Emanuelson. A disp. Gabriel, Zapata, Costant, Nocerino, Robinho, Pazzini, El Shaarawy. All. Allegri.

Zenit (4-3-3) Malafeev; Anyukov, Bruno Alves, Lombaerts, Criscito; Denisov, Witsel, Shirokov; Hulk, Kerzhakov, Danny. A disp. Baburin, Hubocan, Fayzulin, Semak, Zyryanov, Zuev, Kanunnikov. All. Spalletti.

 

a cura di Ruggiero Daluiso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *