Walter Molino

Serie A, Fiorentina fermata in casa per 2-2 dalla Sampdoria

Serie A, Fiorentina fermata in casa per 2-2 dalla Sampdoria
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Savic, autore di due goal

FIRENZE, 2 DICEMBRE – Nel posticipo che chiude la quindicesima giornata di Serie A, la Fiorentina viene fermata in casa dalla Sampdoria di Ciro Ferrara. I Viola, orfani di Toni e Jovetic, dopo un primo tempo convincente, sono andati anche in svantaggio dopo essersi fatti rimontare. Senz’altro è stata la serata di Savic, l’ex Manchester City infatti ha siglato la sua prima doppietta in Serie A riuscendo a mantenere a galla la sua squadra. Ancora un risultato positivo per la Sampdoria, che ha fatto una partita convincente, pur con le sue numerose assenze: Eder, Maxi Lopez ed Estigarribia su tutti.

PRIMO TEMPO DIVERTENTE  –  La squadra di Montella arrivava a questa partita da 9 risultati utili consecutivi. La Sampdoria invece, è in parabola ascendente, dopo il Derby vinto la stagione blucerchiata sembra essere svoltata. I Viola devono fare a meno di diverse pedine importanti come Jovetic e Toni. Pessime le condizioni climatiche: addirittura sul terreno di gioco è caduta a tratti della grandine. Parte leggermente in avanti la Samp, ma sono i Toscani ad avere la prima opportunità con un’incursione sulla destra di Cuadrado che tira dall’esterno e Da Costa blocca in due tempi. Ancora arrembante l’azione della Fiorentina al 13°, Gonzalo Rodriguez fa ripartire l’azione recuperando un ottimo pallone, la palla viene data a Pasqual, il cui cross rasoterra è raccolto da El Hamdaoui che sfiora il secondo palo. La Sampdoria arretra notevolmente il proprio baricentro e rischia ancora al 19° quando su calcio d’angolo Mati Fernandez indisturbato non riesce a schiacciare in rete il suo colpo di testa. Sul successivo calcio d’angolo arriva il meritatissimo vantaggio Viola. Calcio d’angolo dalla sinistra e Savic impatta di testa sul primo palo gonfiando la rete. Domina a tutto il campo la squadra di Montella, due minuto dopo il goal infatti si annoverano le occasioni di Borja Valero e Pasqual in due azioni distinte. Proprio dal nulla la Sampdoria alla prima azione pericolosa va vicinissima al pareggio. Viviano respinge lateralmente il tiro di Icardi e Krsticic tutto solo a porta quasi vota non riesce a ribadire in rete. E’ cresciuta in questo frangente la squadra Ligure che infatti colpisce la traversa con Tissone al 26°. Dopo alcune azioni di quà e di là senza troppi pericoli, Borja Valero impegna ancora al 40° la porta genovese con un tiro dalla distanza che però finisce alto. Il primo tempo si conclude dopo un minuto di recupero, durante il quale la Fiorentina ha recriminato per un rigore non concesso per fallo di Gastaldello su Mati Fernandez.

CALO VIOLA, CRESCITA SAMP – Al rientro in campo dopo appena due minuti Krsticic trova la rete del pareggio. Dopo il passaggio di Icardi, grandissima finta di corpo su Gonzalo Rodriguez, e l’attaccante Sampdoriano riesce a trovarsi a tu per tu con la porta di Viviano scagliando un gran sinistro. Lo stesso portiere viola salva la sua squadra dopo un maldestro disimpegno difensivo, grazie al quale Icardi si trova solo davanti al portiere avversario, ma in posizione troppo defilata per poterlo battere. Al 64° goal annullato a Seferovic. In seguito ad un calcio di punizione battuto dalla sinistra la palla arriva in mischia e dopo un tocco giunge a Seferovic che però si trovava al di là della linea dei difensori. Pressa forte la Fiorentina in questo stralcio di gara quando ancora Savic al 70° di testa va di poco alto. E nel miglior momento della Fiorentina arriva il vantaggio della Sampdoria. Sul cross di Obiang rasoterra, Gonzalo Rodriguez anticipando Icardi imbuca la propria porta in scivolata. Non si fa attendere la risposta della squadra di casa che pareggia due minuti dopo. E’ ancora Savic a colpire di testa il pallone che si infila sul secondo palo in seguito ad un calcio di punizione dalla sinistra.  Gli ultimi minuti di gioco vengono infiammati dalla rottura della parità numerica. Al 90° infatti Mustafi si fa espellere dopo un bruttissimo fallo con piede a martello. Nei 4 minuti di recupero però Da Costa non è mai impensierito del tutto, solo qualche tiro dalla distanza che viene bloccato prontamente. All’ultimo secondo arriva l’occasione per Aquilani che colpisce il pallone in seguito ad un cross ma ancora Da Costa si distende e para. Bella partita al Franchi, ma la Viola trova il suo secondo pareggio.

FIORENTINA 2 (21°, 75° Savic)

SAMPDORIA 2(48° Krsticic, 73° autogoal Rodriguez)

Le Formazioni

FORMAZIONI (3-5-1-1): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Romulo, Pizarro, B. Valero, Pasqual; M. Fernandez; El Hamdaoui.
All.: Vincenzo Montella

SAMPDORIA (4-1-4-1): Da Costa; Mustafi, Gastaldello, Rossini, Berardi; Krsticic, Maresca, Obiang, Tissone; Poli; Icardi. All.: Ciro Ferrara

Ammoniti: 6° Pizarro (FIO), 13° Krsticic (SAM), 67° Tissone (SAM), 77° Berardi (SAM)
Espulsi: 90° Mustafi (SAM)
Arbitro: Paolo Valeri

A Cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *