Redazione

Werder ok con super Arnautovic, pari tra Wolfsburg e Amburgo

Werder ok con super Arnautovic, pari tra Wolfsburg e Amburgo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Berlino, 2 dicembre 2012 – Una tripletta di Arnautovic consente al Werder di espugnare il campo dell’Hoffenheim, reduce da una vittoria nelle ultime dieci partite di campionato. Finisce in pareggio, invece, il derby del nord tra Wolfsburg e Amburgo.

HOFFENHEIM – WERDER BREMA Gli austriaci del Werder trascinano i biancoverdi ad una netta vittoria contro un Hoffenheim in grave difficoltà di risultati e di classifica. I padroni di casa incappano in una giornata fortemente negativa, subiscono la quarta sconfitta consecutiva e rimangono invischiati nelle zone più pericolose della classifica. Sugli scudi un super Arnautovic, autore di una tripletta che rilancia il Werder dopo il pesante rovescio interno di giovedì scorso (1-4 contro il Bayer Leverkusen). Alla prima occasione, gli ospiti passano in vantaggio: ad aprire le marcature è Sebastian Prodl (21′), abile a incornare un calcio di punizione calciato da De Bruyne. Il centrocampista belga è protagonista anche otto minuti più tardi, quando serve ad Arnautovic il pallone dello 0-2 (29′). Al 32′ Prodl sfiora la personale doppietta e induce Babbel a correre ai ripari inserendo Firmino e Grifo al posto di Schipplock e Schrock. Il canovaccio della partita, però, non cambia e De Bruyne e Petersen sfiorano il terzo gol prima della pausa. Al ritorno in campo, l’Hoffenheim ha un sussulto con Salihovic, che accorcia le distanze al 50′. I padroni di casa sfiorano anche in più occasioni il pareggio con Joselu, ma l’ex interista Arnautovic è in giornata di grazia e con due gol tra il 73′ e il 79′ regala i tre punti ai suoi. Per l’Hoffenheim, protagonista del peggior girone d’andata della sua storia, è notte fonda.

WOLFSBURG – AMBURGO Finisce con un pareggio sostanzialmente giusto un match equilibrato e molto vivace. Il risultato finale di 1-1, infatti, non rende giustizia alle numerose occasioni da gol alternatesi nel corso della partita, ma gratifica le buone prestazioni di entrambi i portieri. Gli ospiti, forti del successo contro lo Schalke nel turno infrasettimanale, hanno un ottimo impatto sulla partita. A siglare il vantaggio è il giovane Beister, che al 26′ festeggia il secondo gol personale in questa stagione. La reazione dei padroni di casa si materializza al 68′ con l’ex romanista Kjaer, fino a quel momento autore di una prova non proprio brillante. Grazie a questo pareggio, i “Lupi” compiono un piccolo passo avanti in calssifica, ma perdono una buona occasione per distanziarsi ulteriormente dalle zone calde della classifica. Per l’Amburgo, invece, un punto che dà continuità agli ultimi risultati positivi ottenuti, con la possibilità di poter puntare all’Europa.

Marco Venza

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *