Redazione

Napoli straripante: 5-1 al Pescara

Napoli straripante: 5-1 al Pescara
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inler festeggia la sua prima doppietta in Italia

NAPOLI, 2 DICEMBRE – E’ un Napoli straripante quello che supera il Pescara nel “lunch match” di questa domenica e si riporta a soli due punti dalla Juventus capolista. Sono cinque i gol segnati dagli azzurri grazie alle doppiette del solito Cavani e di Inler e al gol di Hamsik. Per il Pescara ennesima sconfitta, l’addio di Stroppa e l’arrivo di Bergodi non sembra aver dato una svolta.

IL NAPOLI PARTE IN QUARTA – Mesto sulla destra e Insigne alle spalle di Cavani sono le scelte (obbligate) di Mazzarri, che deve fare i conti con le assenze di Maggio e Pandev; Gamberini, Cannavaro e Britos in difesa, vista la forma non ancora smagliante di Campagnaro. Il Pescara entra in campo abbottonato, con Bjarnason a centrocampo e Weiss dietro a Vukusic. Parte forte il Napoli che dopo un quarto d’ora è già in  vantaggio di due reti: prima un siluro di Inler dalla distanza e poi un bel gol creato da Hamsik che supera due uomini in area di rigore prima di battere Perin con un tiro “strozzato” che si insacca alla sinistra del giovane portiere pescarese. Sembra una partita in discesa ma passano 3 minuti e il Pescara accorcia le distanze con un bel colpo di testa del biondo Bjarnason. Il Napoli accusa un po’ il colpo ma arriva comunque in vantaggio al termine del primo tempo.

SI SVEGLIA CAVANI – Stessi undici in campo per entrambe le squadre nella ripresa. Il Napoli prova a spingere ma Perin si fa trovare pronto sul tiro di Cavani. Al 12′ la svolta, che chiude la partita: Cavani entra in area e viene steso da Bocchetti, rigore e cartellino rosso per il difensore pescarese che lascia i suoi in dieci uomini. Il numero 7 azzurro non sbaglia dal dischetto e riporta il Napoli sul doppio vantaggio. Soffre adesso il Pescara, mentre il Napoli aumenta la pressione spinto da un San Paolo che vuole vedere ancora gol: gli azzurri accontentano il pubblico, prima con il secondo sigillo di Cavani, che si avventa su un cross basso di Hamsik e poi con un’altra, clamorosa, botta dalla distanza di Inler, alla prima doppietta in serie A.
Cinquina vincente, quindi, del Napoli, che arriva nel migliore dei modi al big match con l’Inter di domenica prossima, partita che probabilmente darà un’indicazione precisa su chi sarà l’anti-Juve. Il Pescara resta in fondo alla classifica, senza grossi segnali di ripresa: serve una scossa, il match con il Genoa potrebbe essere già decisivo.

NAPOLI 5 (9′,  78′ Inler; 15′ Hamsik; 58′ e 63′ st Cavani)
PESCARA 1 (18′ Bjarnason)

Le Formazioni

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Gamberini (70′ Dzemaili), Cannavaro(81′ El Kaddouri), Britos; Mesto, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Insigne (75′ Vargas), Cavani. A disp.: Rosati, Colombo, Campagnaro, Fernandez, Grava, Donadel, Dossena. All.: Mazzarri.

PESC ARA (3-5-1-1):  Perin; Romagnoli, Terlizzi, Bocchetti; Zanon, Bjarnason, Togni (30′ st Nielsen), Cascione , Modesto; Weiss (20′ st Capuano); Vukusic (22′ st Abbruscato). A disp.:Pelizzoli, Cosic, Crescenzi, Capuano, Berardocco, Brugman, Caprari, Soddimo, Celik. All.: Bergodi

Ammoniti: Behrami, Zuniga (N); Zanon, Romagnoli (P).
Espulsi: Bocchetti (P)
Arbitro: Peruzzo

Beppe Ruggiero

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *