Connect with us

Football

Milan, le motivazioni dei singoli nella corsa scudetto

Pubblicato

|

MILANO, 17 APRILE – Dopo la sosta dei campionati dovuta alla tragedia che ha colpito Piermario Morosini è difficile tornare al calcio giocato però è doveroso farlo anche per onorare chi, proprio grazie a questo sport, aveva saputo superare le gravi difficoltà della propria vita quotidiana. E’ quindi in quest’ottica che nel prossimo fine settimana riprende il campionato e con esso la lotta scudetto tra il Milan e la Juventus. Dopo il sopasso in classifica effettuato dai bianconeri nel turno pasquale sono proprio gli uomini di Conte che adesso godono dei favori del pronostico anche se i rossoneri possono contare sulle motivazioni e la voglia di riscatto di parecchi giocatori che compongono l’organico agli ordini del tecnico massimiliano Allegri.

I GIOCATORI DA RISCATTARE – Il Milan per cercare di riconfermarsi campione d’Italia deve cercare il successo in tutte le sfide che mancano da qui al termine del campionato. E la spinta può arrivare da quei giocatori il cui cartellino non è pienamente di proprietà del club milanista ma che potrebbero venire riscattati da Adriano Galliani per le prossime stagioni. E’ il caso dei due attaccanti Stephan El Shaarawy e Maxi Lopez, il primo in comproprietà con il Genoa e il secondo il prestito con diritto di riscatto dal Catania, che potranno portare un buon contributo al reparto avanzato privo di Pato fino al termine della stagione, e di Alberto Aquilani a cui mancano poco più di due presenze per essere riscattato dagli inglesi del Liverpool. Il giocatore romano garantirà una buose dose di freschezza e dinamismo a un centrocampo dove parecchi interpreti sono in debito di ossigeno avendo sostenuto parecchi impegni ravvicinati a causa delle numerose defezioni per infortunio.

I GIOCATORI IN SCADENZA DI CONTRATTO – Come già successo nelle ultime stagioni anche in quella attuale sono parecchi i giocatori in scadenza di contratto nell’organico rossonero. La politica di Adriano Galliano prevede la discussione delle singole posizioni solo a stagione terminata e quindi tutti i giocatori coinvolti sono portati a dare il meglio di se stessi per guadagnarsi sul campo la conferma in uno dei club più titolati al mondo. Come detto la lista di giocatori rossoneri con contratto a termine è lunghissima ed è soprattutto il centrocampo ad essere presente con Van Bommel, Ambrosini, Gattuso, Seedorf e Flamini che cercheranno di convincere la società ad avvalersi delle loro prestazioni sportive anche nel campionato 2012/2013. Anche la difesa è ben rappresentata con Nesta, Zambrotta e Yepes mentre nel reparto avanzato il solo Inzaghi vedrà terminare a Giugno il suo rapporto con la società rossonera. Tante situazioni incerte con giocatori decisamente vogliosi di dimostrare alla società di poter essere ancora utili al Milan per il futuro e quindi motivatissimi nell’affrontare le ultime appassionanti sfide di questo campionato.

IL GRANDE RITORNO – C’è però un giocatore tra quelli a disposizione di Massimiliano Allegri che scalpita per dare il proprio contributo alla causa milanista dopo mesi di lontananza dai campi di gioco. Antonio Cassano infatti è tornato da poco a calcare i campi di gioco ma è decisamente ansioso di recuperare il tempo perduto tornando ad esibire quei numeri che l’hanno fatto ammirare da tutti gli appassionati di calcio, milanisti e non. Il barese potrebbe quindi essere l’elemento decisivo per consentire alla sua squadra di operare il sorpasso nei confronti dei rivali bianconeri con un occhio sempre rivolto ai prossimi europei dove il Commissario tecnico della Nazionale Cesare Prandelli lo aspetta senz’altro a braccia aperte.

a cura di Mauro Leone

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending