Redazione

Premier League: crollo Chelsea, il West Ham vince 3-1

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inizio difficile per Benitez al Chelsea

LONDRA, 1 DICEMBRE – Un Chelsea in crisi, capace di raccogliere solo 4 punti dei 21 disponibili nelle ultime 7 giornate, esce sconfitto da Upton Park, battuto da un West Ham vittorioso in rimonta. E’ un inizio duro per Rafa Benitez, prima contestato dai tifosi dei Blues e ora a secco di risultati, dopo aver ottenuto solo due punti nelle tre gare alla guida della squadra Campione d’Europa in carica.

IL CHELSEA PARTE BENE –  Di fronte a un West Ham che deve rinunciare per infortunio a Carrol, Diarra e Collison e non può schierare Benayoun, in prestito proprio dai Blues, Benitez schiera un 4-2-3-1 con Cahill e Ivanovic al centro della difesa, Moses (preferito a Oscar), Mata e Hazard a supporto del Niño Torres. Dopo i primi 10 minuti in cui le squadre si studiano, il Chelsea colpisce al primo affondo: palla di Moses in profondità su cui si avventa Torres, che arriva sul fondo e crossa basso verso il centro dell’area di rigore, arriva Mata e piazza la palla alla spalle di Jaaskelainen. Sulle ali dell’entusiasmo il Blues provano a raddoppiare, ma Hazard coglie la traversa e Mata viene fermato dal portiere finlandese. Si va al riposo sullo 0-1.

RIMONTA HAMMERS, CROLLO CHELSEA – Inizia la ripresa e coach Allardyce prova a cambiare le carte in tavola inserendo Diame e Taylor. La partita aumenta di intensità, con il Chelsea che vorrebbe chiudere i conti ma gli Hammers crescono con il passare dei minuti, incitati da un pubblico indiavolato. La svolta arriva al 63′ quando Jarvis va sul fondo e crossa al centro dell’area dove Carlton Cole svetta sopra Ivanovic e segna il gol dell’ex. La rete infiamma la squadra di casa, mentre il Chelsea sente la pressione, riuscendo a rendersi pericoloso solo grazie alle giocate personali di Hazard e di Oscar, che prende il posto del belga al 74′. L’Upton Park spinge gli uomini di Allardyce e a 4 minuti dal termine arriva il gol della vittoria: sempre Jarvis sulla fascia sinistra mette un traversone in area, sponda di Cole e tiro perentorio di Diame che si infila tra le gambe di Ivanovic e alle spalle di Cech.
Non finisce qui, perché arriva anche il terzo gol degli Hammers, opera del neo entrato Maiga, che stende i Campioni d’Europa, sfruttando una respinta di Cech dopo grave errore di Ashley Cole.
Notte fonda per il Chelsea, alla settima gara senza vittorie in Premier League: la scelta Benitez, per ora, non sembra dare i suoi frutti. Il West Ham si conferma avversario ostico tra le mura amiche, e per la prima volta in questa stagione, vince una partita in cui non è stata la prima squadra a segnare.

WEST HAM 3 (63′ Cole, 86′ Diame, 90′ Maiga)
CHELASEA 1 (13′ Mata)

Le Formazioni

WEST HAM (4-2-3-1): Jaaskelainen; Demel, Collins, Reid, O’Brian; Tomkins (46′ Diame), Noble; O’Neil (46′ Taylor), Nolan, Jarvis; C. Cole (88′ Maiga). A disp.: Spiegel, Spence, Moncur, Fanimo, All.: S. Allardyce

CHELSEA (4-2-3-1): Cech; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, A. Cole; Ramires, Mikel; Moses (78′ Marin), Mata, Hazard (73′ Oscar); Torres. A disp.: Turnbull; Ferreira, Romeu, Bertrand, Piazon.  All.: R. Benitez

Ammoniti: 44′ Cech, 64′ Mikel, 65′ Noble
Arbitro: M. Atkinson

Beppe Ruggiero

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *