Redazione

Pallone d’oro: crollano i sogni di Pirlo, beffato da Iniesta

Pallone d’oro: crollano i sogni di Pirlo, beffato da Iniesta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Iniesta contenderà il titolo ai soliti CR7 e Messi, che per la quarta volta arrivano insieme in finale

SAN PAOLO, 29 NOVEMBRE – In una conferenza stampa tenutasi a San Paolo la FIFA ha reso note le nomination per la vittoria del Pallone d’Oro 2012, prestigioso riconoscimento che verrà assegnato il 7 gennaio 2013. I nomi che sono stati prescelti sono quelli di Cristiano Ronaldo (Real Madrid), Andres Iniesta e Lionel Messi (Barcellona).

I soliti tre noti, dunque, confermano il loro “monopolio” in tema di Pallone d’oro, che diventa ancora  motivo di grande scontento per gli illustri candidati esclusi. Mai come quest’anno sono molti i nomi che sono stati accantonati, ma che in molti spingevano per la vittoria finale, nonostante possedessero tutti i crismi per andare avanti nella competizione. Il che ha creato non poche critiche e lamentele. L’esclusione che, a ragione, ha suscitato le maggiori perplessità è quella di Andrea Pirlo, che nella volata finale è stato sorpassato da Iniesta. Forse avrà contato la vittoria in finale della Spagna, ma in molti si aspettavano di vedere l’italiano tra i tre finalisti, sia per il fondamentale ruolo rivestito per la vittoria del campionato con la Juventus, sia per quanto fatto con la maglia dell’Italia agli ultimi Europei.

Non da meno è stato l’impatto nel non veder concorrere uno tra Radamel FalcaoDidier Drogba. Il primo è al momento uno degli attaccanti più prolifici d’Europa, ha vinto la UEFA Europa League nelle ultime due stagioni, con due maglie diverse, Porto e Atletico Madrid, divenendone capocannoniere in entrambe le edizioni. Il secondo è stato l’eroe dell’ultima finale di Champions League con la maglia del Chelsea, risultando decisivo per la conquista del trofeo.

Le ultime tre edizioni sono state vinte da Messi, che, nel caso dovesse aggiudicarsi la quarta vittoria consecutiva, realizzerebbe un record senza precedenti.

a cura di Gaetano Galotta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *