Connect with us

Bundesliga

Dortmund fermato dal Fortuna, crollano Schalke e Eintracht

Pubblicato

|

Berlino, 28 Novembre 2012 – Rallentano tutte. La prima tornata di questa giornata infrasettimanale di Bundesliga sembra sorridere al Bayern Monaco, che questa sera ha la possibilità di allungare ulteriormente in testa alla classifica. Frena il Borussia Dortmund, bloccato sull’1-1 da un sorprendente Fortuna Dusseldorf. Crollano addirittura Schalke e Eintracht, sconfitte con lo stesso risultato di 3-1 rispettivamente dall’Amburgo e dal Mainz. Vince anche l’Hannover, che piega un Greuther Furth in grande difficoltà.

BORUSSIA DORTMUND – FORTUNA DUSSELDORF Il Borussia perde la grande occasione per riaprire un campionato che, invece, potrebbe chiudersi virtualmente già domani in caso di vittoria del Bayern. Sabato prossimo, infatti, gli uomini di Klopp potrebbero presentarsi al big match dell’Allianz Arena distanti undici lunghezze dai bavaresi. I gialloneri, dunque, stentano a trovare quella continuità necessaria per impensierire la capolista e, soprattutto, non riescono a riproporre in patria il gioco spumeggiante offerto alla platea della Champions League. Davanti a 80.000 spettatori, e privi di Hummels, Goetze e Gundogan, il Borussia deve aspettare il 43′ per piegare le resistenze del neopromosso Fortuna. Ancora a segno il polacco Blaszczykowsky, al quarto centro stagionale con un tiro sotto la traversa che non lascia spazio a Fabian Giefer. Nella ripresa, però, i gialloneri non trovano la rete della sicurezza, ma anzi subiscono il pareggio ospite a poco più di dieci minuti dalla fine (78′). A regalare il prezioso punto alla squadra di Dusseldorf è Reisinger, a segno con un colpo di testa. Il Borussia avrebbe anche la palla del nuovo vantaggio al minuto 83, ma Grosskreutz spreca da distanza ravvicinata. Il Fortuna, in inferiorità numerica dall’87’ per l’espulsione di Paurevic, non rischia più niente e può festeggiare un punto pesante per la propria classifica. Per il Dortmund, invece, non è certo il modo migliore per avvicinarsi alla supersfida di sabato.

AMBURGO – SCHALKE 04 L’Amburgo va oltre le assenze pesanti di Van der Vaart e dell’attaccante Heung-Min Son e sfodera una grande prestazione contro i Konigsblauen. Che non sia una partita tranquilla gli uomini di Stevens lo capiscono già al 7′, quando i padroni di casa si rendono pericolosi con il palo colpito da Aogo. Lo Schalke, però, trova una reazione convincente e va vicinissimo al vantaggio grazie a un colpo di testa di Obasi respinto sulla linea di porta da Arslan a portiere ormai battuto. Nella seconda frazione di gioco, il protagonista è il giovane Maximilian Beister, che con un gran tiro dalla distanza rompe gli equilibri all’inizio del secondo tempo (52′), dando il la alla vittoria dei suoi. Al 65′ Rudvens, dimenticato dalla difesa dello Schalke, regala il doppio vantaggio all’Amburgo. Gli ospiti rientrano in partita grazie al rigore siglato da Huntelaar, ma nei minuti di recupero (92′) Badelij ristabilisce le distanze, ancora una volta dagli undici metri. La squadra di Stevens rimedia la terza sconfitta esterna consecutiva e, con un punto nelle ultime tre gare di campionato, scivola momentaneamente a -10 dalla vetta. Per la squadra anseatica, salita a quota 20 punti, si aprono invece inattesi scenari europei.

EINTRACHT FRANCOFORTE – MAINZ  Netto successo del Mainz, che espugna Francoforte e interrompe la scalata dell’Eintracht verso le zone più alte della classifica. Partita mai in discussione, con gli ospiti che alla fine del primo tempo conducono già 2-0. Protagonista assoluto della prima frazione di gioco è il diciannovenne Shawn Parker, che impreziosisce il proprio debutto nell’undici titolare con l’assist per l’1-0 di Ivanschitz (18′) e con la personale rete del raddoppio (42′). A inizio ripresa, ancora uno scatenato Parker colpisce la traversa (48′), poco prima del 3-0 siglato da Noveski (52′) con un colpo di testa da calcio d’angolo. Ad accorciare immediatamente le distanze è un’autorete di Szalai, che fissa il risultato sul 3-1. In virtù di questi tre punti, il Mainz sale a quota 20 punti, andando ad ingrossare il gruppo delle pretendenti alla prossima Europa League.

HANNOVER – GREUTHER FURTH L’Hannover riscatta il pesante 5-0 subito sabato scorso a Monaco e torna al successo ai danni della matricola Greuther Furth. Tuttavia, si è trattata di una vittoria sudata, resa possibile da uno Zieler in stato di grazia e autore di alcune parate decisive per il risultato finale. Del senegalese Diouf (4′) e dello svizzero Eggimann (69′) le reti che stendono gli ospiti, che, dal canto loro, hanno di che recriminare per le diverse occasioni sprecate. Con questi tre punti, l’Hannover raggiunge a quota 20 punti Mainz e Amburgo. La squadra della Franconia, a secco di vittorie da ben dodici turni, rimane penultima con soli 8 punti e con la possibilità di vedersi scavalcata dall’Augusta, impegnato domani a Stoccarda.

Marco Venza

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending