Connect with us

Football

Serie A, Lazio-Udinese finisce 3-0: decidono le reti di Gonzalez, Klose e Hernanes

Pubblicato

|

ROMA, 27 NOVEMBRE – Lazio e Udinese chiudono la 14esima giornata. Da segnalare la splendida iniziativa della Lazio che, in seguito ai fattacci di giovedì scorso, quando dei balordi avevano preso d’assalto un bar di Roma accoltellando alcuni tifosi del Tottenham, è scesa in campo con la scritta “No Racism” sulle maglie dei giocatori. La Lazio cerca la vittoria che la riporterebbe a due punti dal terzo posto occupato in coabitazione da Fiorentina e Inter. Per Guidolin sarebbe importante uscire dall’Olimpico con dei punti, così da lenire le ferite riportate in seguito all’eliminazione dell’Europa League.

LA PARTITA

Subito in attacco la Lazio con una iniziativa di Candreva che prova il piatto forte della casa, il tiro dalla distanza, ma è fuori misura e Brkic può controllare la traiettoria che si spegne sul fondo. In evidenza fin dai primi minuti Cavanda e Candreva che fanno funzionare bene la catena di destra. All’11’ l’arbitro Calvarese assegna un rigore ai biancocelesti: su cross da calcio d’angolo Radu di tacco devia la palla che è intercettata con l’avambraccio da parte di Willian. Della battuta si incarica Ledesma: la sua conclusione angolata è sventata da una gran parata di Brkic, che è bravo a sbarrare la strada a Klose nel suo tentativo di ribadire a rete. L’Udinese risponde subito e lo fa affidandosi ai piedi più educati di cui dispone, ossia quelli del suo capitano: Di Natale si occupa della battuta di un calcio di punizione in prossimità del vertice dell’area; il tiro a girare in direzione del primo palo si infrange, però, sulla traversa. La partita è bella. Al 17′  una bella azione in verticale sull’asse Ledesma-Mauri innesca Gonzalez che si inserisce e conclude verso il primo palo battendo un incolpevole Brkic: è il gol dell’1-0. La Lazio reagisce subito all’errore dal dischetto e alla traversa di Di Natale. Di nuovo Candreva all’25’ approfitta di una ripartenza ben condotta dai suoi compagni ma la sua conclusione trova pronto ancora una volta Brkic. Al 31′ è di nuovo Mauri, autore del secondo assist, che trova con un tocco delizioso l’inserimento di Klose che approfittando di un raccapricciante piazzamento difensivo dei bianconeri si presenta davanti a Brkic e lo batte con la sua incontrovertibile freddezza. L’opportunità per rimettere in carreggiata l’Udinese capita sui piedi di Coda che approfitta di un errore di Marchetti, al quale scappa il pallone dalle mani, ma non riesce a trovare lo specchio della porta. Finisce così il primo tempo.
Al rientro i ritmi della gara sono bassi: la Lazio controlla il doppio vantaggio senza particolari affanni, l’Udinese non sembra aver trovato la chiave per fare male ai biancocelesti. Al 59′ la punizione dai 18 metri di Hernanes si spegne nell’angolino basso là dove Brkic non può arrivare: 3-0. La pratica sembra archiviata e i ritmi, già lenti, si adagiano ancor di più secondo il palleggio e il controllo della Lazio, padrona della partita. Così la gara si avvia senza sussulti alla sua conclusione. La Lazio vince, convince e rimane agganciata al gruppetto di testa. L’Udinese, dalla sua, interrompe malamente la serie di sei risultati utili consecutivi.

Tabellino

LAZIO 3              17′ Gonzalez, 31′ Klose, 59′ Hernanes
UDINESE 0

Le formazioni

LAZIO (4-1-4-1): Marchetti; Cavanda, Biava, Ciani, Radu; Ledesma (65′ Cana); Candreva (82′ Lulic), Gonzalez, Ederson (46′ Hernanes), Mauri; Klose. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Diakitè, Scaloni, Konko, Onazi, Hernanes, Lulic, Kozak, Rocchi, Floccari. All.: Petkovic.

UDINESE (3-5-1-1): Brkic, Coda (87′ Heurteaux), Domizzi (24′ Angella), Danilo; Pereyra, Willians (46′ Ranegie), Allan, Badu, Armero; Maicosuel; Di Natale. A disp.: Padelli, Pawlowski, Faraoni, Pasquale, Gabriel Silva, Reinthalle, Zielinski, Gerardi, Ranegie. All.: Guidolin

Ammoniti   Cana, Ledesma (L); Maicosuel, Coda (U)
Espulsi    nessuno
Arbitro   Giampaolo Calvarese di Modena

Giuseppe Alessi

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending