Connect with us

Football

Inter, accolto ricorso per Stramaccioni: confermate due giornate a Cassano

Pubblicato

|

MILANO, 24 NOVEMBRE – Come prevedibile, Andrea Stramaccioni sarà regolarmente in panchina nella trasferta di Parma prevista nel posticipo di lunedi sera. Niente da fare invece per Antonio Cassano, a cui vengono confermate le due giornate di squalifica comminateli martedi.

I PRECEDENTI “SALVANO” STRAMA: FEDINA PENALE “SPORCA” PER CASSANO – Due sentenze attese dai più, quelle emesse nella giornata di venerdi dalla Corte di Giustizia, a carico del tecnico romano e del giocatore barese. A vantaggio di Stramaccioni giocava a favore la totale assenza di precedenti in merito a squalifiche o diffide: un pò perchè ha iniziato ad allenare solo dall’aprile scorso, ma soprattutto per la massima correttezza da sempre mostrata in panchina. In più, il quarto uomo non aveva confermato il referto dell’arbitro, in cui comparivano frasi irriguardose pronunciate da Stramaccioni nei confronti del direttore di gara. L’ironica stretta di mano cercata nei confronti del quarto uomo non è stata dunque giudicata”lesiva” ai fini di una squalifica. Come se non bastasse, vi sono esempi recenti di allenatori espulsi, e con numerosi precedenti quali Piolo, Mazzarri e Guidolin, che ciò nonostante si sono regolarmente seduti in panchina la domenica successiva. La giornata di stop viene dunque tramutata in dieci mila euro da parte della Disciplinare.

Discorso diverso per Cassano, che oltre ad avere numerosi precedenti a sua colpa in passato, avrebbe proferito frasi chiare ed irriguardose nel tunnel che porta agli spogliatoi nei confronti dell’arbitro. Secondo indiscrezioni, queste le parole di Fantantonio: “è inutile che fai il fenomeno, non capisci un c…. La colpa non è tua ma di chi ti manda!“. Due giornate di stop, e Cassano che salterà la trasferta di Parma e la gara casalinga col Palermo.

Curioso sarà vedere quanto il signor Giacomelli invece paherà per i suoi gravissimi errori nel corso della partita Inter-Cagliari.

Orazio Rotunno

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending