Connect with us

Inter

Calciomercato Inter: dall’Ucraina dopo Willian si pensa a Luiz Adriano, come vice-Milito seguita la pista Pinilla

Pubblicato

|

Luiz Adriano

MILANO, 22 NOVEMBRE – Il mercato dell’Inter è in fermento anche sul fronte del reparto offensivo. E’ proprio in attacco che la rosa evidenzia delle carenze soprattutto sul piano numerico, che ne condizionano un fruttuoso ricambio quando necessita l’applicazione del turn-over. Sul palcoscenico in molti hanno notato ed apprezzato le qualità messe in mostra dall’intero organico dello Shakhtar, club che offre un calcio spettacolare grazie al mister Lucescu, tra l’altro ex conoscenza dell’Inter, una parentesi nerazzurra nella stagione 1998/99.

VICE-MILITO – Il ruolo che più fa sentire la sua mancanza è quella di un sostituto naturale di Milito, una punta terminale del tridente offensivo. O comunque un’attaccante che abbia caratteristiche simili all’argentino. Con le dovute proporzioni, Mauricio Pinilla potrebbe essere sicuramente un giocatore che ha delle affinità col gioco di Milito. L’attaccante, attualmente in forza al Cagliari,  inamovibile fino alla scorsa stagione, in quella attuale sta trovando alcune difficoltà ad imporsi, come il suo solito afflitto da frequenti infortuni che ne condizionano la continuità di rendimento. La valutazione del presidente dei sardi, Cellino, si aggira intorno ai 9-10 milioni, cifra che l’Inter potrebbe ammortizzare con, ad esempio, un prestito con diritto di riscatto di un elemento gradito ai rossoblù.

SHOPPING IN UCRAINA – A poco più di un mese dalla riapertura del mercato, la squadra milanese monitora attentamente la situazione anche a livello europeo. La gara di Champions di martedì tra Nordsjaelland e Shakhtar Donetsk, ad esempio, ha fatto nascere un’idea suggestiva, ulteriore rispetto a quella che portava a Willian, ovvero quella di puntare su Luiz Adriano, il venticinquenne brasiliano al centro dello scandalo per il caso fair-play ignorato. Se per il primo la strada si complica in virtù della clausola rescissoria presente nel suo contratto, di ben 35 milioni di euro, per il secondo la valutazione è più abbordabile. L’attaccante 25enne, per il quale, tra l’altro, l’UEFA ha aperto un procedimento per il caso di “unfair-play“, non ha ancora calcato prestigiosi palcoscenici in Europa, essendo approdato al club ucraino solo dopo aver vestito la maglia dei brasiliani dell’International. Anche l’attacco interista attende di essere puntellato e i tifosi nerazzurri si aspettano a gennaio un concreto intervento che possa soddisfare le esigenze che il nuovo tridente di Stramaccioni richiede.

a cura di Gaetano Galotta

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending