Connect with us

Bundesliga

Un Bayern con la testa alla Champions non supera il Mainz 05

Pubblicato

|

MONACO DI BAVIERA, 14 APRILE – Il Bayern Monaco non va oltre il pareggio per 0-0 nella sfida casalinga contro il Mainz 05. In una partita scialba, condizionata dal successo ottenuto dal Borussia Dortmund nel pomeriggio nel derby con lo Schalke 04 che ha di fatto tagliato fuori i bavaresi dalla corsa al titolo, i padroni di casa sono risultati poco motivati e con la testa già alla prossima semifinale di Champions League contro il Real Madrid. Gli uomini di Heynckes hanno tenuto il pallino del gioco per tutto l’incontro ma non hanno mai impensierito seriamente il portiere avversario. Gli ospiti dal canto loro hanno impostato un incontro sulla difensiva e hanno portato a casa un pareggio senz’altro meritato.

LA PARTITA – La partita inizia al piccolo trotto con un ritmo decisamente blando. Il Bayern dall’alto della sua maggiore caratura tecnica fa la partita con Robben che si mette in evidenza con la sua vivacità. L’olandese cerca in questo modo di farsi perdonare alcuni clamorosi errori commessi nella partitissima della giornata precedente contro il Borussia Dortmund. Il Mainz si difende con ordine e riparte di rimessa grazie anche ad uno schieramento tattico particolarmente  rivolto al contenimento e per quasi tutto il primo parziale non corre praticamente nessun pericolo. In questo frangente i padroni di casa gestiscono il possesso del pallone ma non riescono ad affondare e il loro predominio risulta quindi sterile mentre gli ospiti poco alla volta alzano il baricentro del gioco ma non arrivano mai ad impensierire seriamente la porta difesa da Neuer. Nel finale di tempo il Bayern cresce e crea due grosse occasioni con Tymoshchuk, che colpisce il montante alla destra del portiere con un gran tiro dalla distanza, e con Olic, che si presenta solo davanti a Heinz Muller ma spreca tutto sparando addosso al portiere. Il tempo si chiude quindi senza reti per un incontro che fino all’intervallo è sembrato più un’amichevole estiva che un incontro di campionato.

Nella ripresa Heynckes gioca la carta Ribery, tenuto a riposo in vista della semifinale di Champions League, e l’aumento di ritmo della partita è la logica conseguenza dell’atteggiamento più spregiudicato dei bavaresi che schiacciano il Mainz nella propria metà campo. Gli ospiti cominciano però a crederci a dopo 12 minuti il tecnico Tuchel inserisce la seconda punta Choupo-Moting al posto di uno spento Ivanschitz per cercare di approfittare degli spazi lasciati dal Bayern. Nonostante i cambi le occasioni da rete continuano a latitare e allora il tecnico dei padroni di casa lancia nella mischia Mario Gomez, autore di una stagione strepitosa finora, per cercare di aumentare il potenziale offensivo della sua squadra. Il cambio sortisce gli effetti sperati e i bavaresi stringono d’assedio l’area avversaria ma in neo entrato spreca una clamorosa occasione calciando alto dopo essersi presentato solo davanti al portiere dopo un assist di Robben. Il Bayern con tutti i suoi fuoriclasse in campo è un’altra cosa rispetto al primo tempo e i pericoli per la porta ospite aumentano e così Tuchel si copre inserendo il difensore Bungert al posto di Nicolai Muller con il chiaro intento di chiudere la contesa sullo 0-0. La mossa dell’allenatore del Mainz ha successo perché con il passare dei minuti la pressione del Bayern diminuisce e la partita si conclude con un deludente pareggio a reti bianche che soddisfa gli ospiti e lancia il Borussia Dortmund verso la conferma del titolo di Campioni di Germania.

IL TABELLINO

BAYERN MONACO 0
MAINZ 05 0

Le Formazioni

BAYERN MONACO (5-3-2): Neuer; Rafinha, Boateng, Contento, Alaba (46° Ribery), Badstuber; Robben, Schwainsteiger, Tymoshchuk; Olic (60° Gomez), Muller Thomas (79° Kroos) A disp.:Butt, Lahm, Ribery, Pranjic, Gustavo, Kroos, Gomez All.: Josef Heynckes

MAINZ 05(4-5-1): Muller Heinz; Pospech, Noveski, Zabavnik, Kirchhoff; Caligiuri, Baumgartlinger (61° Polanski), Soto, Ivanschitz (57° Choupo-Moting), Muller Nicolai (74° Bungert); Szalai, A disp.: Wetklo, Fathi, Bungert, Polanski, Allagui, Choupo-Moting, Zidan All.: Thomas Tuchel

Ammoniti: 23° Badstuber (B), 62° Muller Nicolai (M)
Espulsi:
Arbitro: Markus Schmidt

a cura di Mauro Rossi

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending