Redazione

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la dodicesima giornata

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la dodicesima giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 21 NOVEMBRE – I campionati di Lega Pro proseguono nella loro marcia di avvicinamento al giro di boa e come sempre non mancano gli spunti degni di essere analizzati. Vediamo nel dettaglio la situazione nei gironi di Prima e Seconda Divisione.

PRIMA DIVISIONE – Nel girone  A la capolista Lecce ha osservato il turno di riposo ma la giornata ha comunque sorriso ai salentini in quanto alle spalle il Carpi, la più immediata delle inseguitrici, è stata bloccata sul pareggio per 1-1 nel big match di giornata disputato a Chiavari contro la Virtus Entella. La gara tra i liguri e gli emiliani è stata bella e divertente con gli ospiti che sono passato in vantaggio sul finire del primo tempo con Fabrizio Poli per poi essere raggiungi nella ripresa da Daniele Rosso. Rimangono dunque 5 le lunghezze di vantaggio dei pugliesi sul Carpi che precede di 3 punti la Virtus Entella, appaiata in terza piazza dal Trapani che ha pesantemente sconfitto il Sudtirol per 4-0. In coda sono sempre più staccate dal resto del gruppo il Treviso, l’Albinoleffe e la Tritium con i veneti che sono stati gli unici a raccogliere dei punti con il pareggio casalingo per 2-2 contro il Como interrompendo in questo modo la striscia di 5 sconfitte consecutive. Per queste compagini la situazione risulta parecchio compromessa in quanto la Tritium, la meglio piazzata delle tre, ha già 8 punti di ritardo dalle squadre posizionate nella quart’ultima posizione della classifica. Nel girone B il Pisa completa la rimonta e, grazie al successo ottenuto all’Arena Garibaldi per 2-0 nell’anticipo contro il Sorrento, si porta solitario in vetta alla classifica staccando il Frosinone e il Latina. Vittoria convincente dei neroazzurri che, seppur in formazione ampiamente rimaneggiata, hanno battutto i campani con un goal per tempo, di Stefano Scappini nella prima frazione e di Francesco Favasuli su rigore nella ripresa. I toscani hanno una striscia aperta di 7 gare utili consecutive nelle quali hanno ottenuto 17 punti ed hanno approfittato dei pareggi per 2-2 delle due compagini laziali per portarsi avanti di 2 lunghezze in classifica. Gli uomini di Roberto Stellone hanno portato comunque via un punto prezioso dalla trasferta di Perugia mentre il Latina ha commesso un mezzo passo falso spartendo la posta nel confronto giocato tra le mura amiche contro il Benevento. In zona retrocessione la Carrarese è sempre ultima ma riesce a strappare un presioso pari per 2-2 ad Andria, utile per la classifica ma soprattutto per il morale. Con 2 punti in più dei toscani troviamo il Sorrento e il Barletta che ha perso in confronto casalingo contro la Paganese per 1-0. Come nel girone A anche in questo raggruppamento queste tre squadre sono già staccate dal resto del gruppo anche se il divario con le compagini che le precedono in graduatoria è minore essendo solo di 5 lunghezze.

SECONDA DIVISIONE – Nel girone A della Seconda Divisione c’è da registrare il sorpasso al vertice della classifica con il Savona che ora precede il Castiglione di un punto. Vittoria sofferta ma meritata per i liguri che hanno sconfitto la Giacomense per 1-0 grazie ad una rete del solito Francesco Virdis alla mezz’ora della ripresa. Gli uomini di Corda hanno quindi sopravanzato il Castiglione, fermato sul pareggio a reti bianche dal Valle d’Aosta a cui la cura Benny Carbone comincia a fare effetto. In terza posizione risale imperiosamente la Pro Patria che travolge in trasferta il Santarcangelo per 5-1 e si rilancia prepotentemente verso le piazze che garantiscono la promozione diretta in Prima Divisione. Nella parte bassa della classifica pareggiano tutte tranne il Fano che cede l’intera posta in palio soccombendo per 2-0 al Bassano. L’ultima posizione è sempre occupata dal Casale, 1-1 nel derby con l’Alessandria, che ha 2 punti di ritardo dal trio composto dal Fano, dal Valle d’Aosta e dal Milazzo che ottiene un ottimo punto impattando per 0-0 in casa del Renate. Chiude il lotto di squadre in zona playout il Rimini che esce imbattutto e con un punto dall’insidiosa trasferta di Mantova. Nel girone B era in programma lo scontro diretto tra Aprilia e Pontedera con i toscani che hanno espugnato per 3-1 il campo dei laziali e li hanno sorpassati in classifica dove adesso li precedono di 1 punto. La gara si è messa subito in discesa per gli ospiti che sono passati in vantaggio al nono minuto del primo tempo con Luigi Grassi ed hanno poi approfittato degli spazi concessi dai padroni di casa che si sono buttati in avanti nel tentativo di riportare il match in equilibrio. Nella ripresa Francesco Fedi e Andrea Arrighini hanno arrotondato il punteggio mentre il centro di Nicola Ferrari su rigore è servito solo a rendere meno amara la sconfitta dei biancocelesti. In terza posizione, a 2 punti dall’Aprilia, si porta il Martina Franca, che ottiene la terza vittoria di fila sconfiggendo a domicilio il Gavorrano per 2-1, mentre la Salernitana fa 0-0 a Melfi e retrocede quindi in quarta piazza a 2 punti di distacco dai pugliesi. Anche nelle retrovie era in programma uno scontro diretto che è stato vinto nettamente dal Borgo a Buggiano che ha travolto per 3-0 il Campobasso. I molisani sono quindi sempre più ultimi e sono preceduti di una lunghezza dall’Hinterreggio, sconfitto 2-1 a Foligno, e di 4 dal Fondi che ottiene 3 punti pesantissimi prevalendo per 1-0 contro l’Arzanese.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *