Connect with us

Calcio Estero

Premier League: il Manchester City è primo, perdono Chelsea e United. Il punto sulla 12a giornata

Pubblicato

|

LONDRA, 19 NOVEMBRE – Torna come ogni lunedì il punto sulla giornata di Premier League. Sarà l’imminente turno di Champions league o il bisogno di tirare il fiato, ma le grandi squadre inglesi iniziano a tentennare. Le clamorose sconfitte di Manchester United e Chelsea spianano la strada al City di Mancini, ora primo in classifica, e lasciano la scena ai grandi ritorni di Liverpool e Arsenal. Il risultato è una classifica divertente più che mai, in cui basta la minima disattenzione per salire o scendere di parecchie posizioni.

LA MALEDIZIONE DI CARROW ROAD – Un’altra vittima illustre per il Norwich, che dopo Arsenal e Tottenham supera in casa anche lo United di Ferguson. E questa volta l’impresa è da ricordare con orgoglio: Pilkington, proveniente dalle giovanili dei Red Devils, trova il modo migliore per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e il risultato è sconcertante per chi già pregustava una tranquilla passeggiata per la capolista. Giggs e compagni devono arrendersi, e ad approfittarne è proprio l’odiato Manchester City, ora inesorabilmente primo. Un pomeriggio davvero buio, così come lo è stato per il Chelsea. L’ottimo avvio di stagione dei Blues è ormai solo un ricordo, e dopo un rapidissimo declino, i punti di distacco dalla vetta della classifica ora sono 4. Al The Hawthorns la squadra di Di Matteo paga caro il pesante turnover deciso dal tecnico, finendo con il favorire quella che ormai è da considerarsi come una rivale pericolosa: il West Bromwich, 5 vittorie su 6 in casa, è una continua sorpresa che dimostra partita dopo partita di meritarsi un quarto posto delizioso, ad una sola lunghezza proprio dal Chelsea. Decidono i gol di Long e Odemwingie, mentre è del tutto inutile il momentaneo pareggio di Hazard. Non servono invece commenti per la partita d’accademia del City, che schiaccia l’Aston Villa con le doppiette di Aguero e Tevez e un gol di David Silva: prima posizione solitaria.

PRIMA VITTORIA PER IL READING: PAGA L’EVERTON – Seconda sconfitta stagionale per l’Everton, che si inchina sorprendentemente in casa del Reading. Gli ospiti passano in vantaggio dopo 10′, ma si fanno raggiungere e poi superare dalla doppietta firmata nel secondo tempo da Le Fondre. Un ottimo risultato per il Reading, che raggiunge l’Aston Villa, mentre l’Everton perde di vista il WBA e sente sul collo il fiato dell’Arsenal. Appunto, i Gunners. In questo campionato a fasi alterne per le squadre di Londra, potrebbe essere di buon auspicio la consistente vittoria di sabato contro il Tottenham, passato in vantaggio con un Adebayor sufficientemente disattento da farsi espellere pochi minuti dopo il gol. La partita cambia e l’uragano Arsenal si abbatte su un avversario che in inferiorità numerica non combatte più: Mertesacker, Podolski, Giroud, Cazorla e Walcott firmano un 5-2 intervallato solo dal gol di Bale sul 4-1.

TORNA IL LIVERPOOL? – In attesa del Monday Night in cui scenderanno in campo West Ham e Stoke City, il Liverpool fa il suo dovere e si risolleva ringraziando lo Swansea. Con questi ultimi bravi nel fermare il Newcastle, i Reds consolidano la loro posizione di metà classifica grazie ad un netto 3-0 ai danni del Wigan. Decide ancora una volta Suarez, autore di una doppietta, e Josè Enrique, che pone il sigillo sulla vittoria. Chi continua a tremare è invece diversi punti più indietro, e per l’ennesima volta ha dato dimostrazione di non essere una squadra all’altezza della massima serie, nonostante i nomi altisonanti dei giocatori che vi militano. Si parla naturalmente del QPR, atteso da un vero e proprio spareggio contro il Southampton: chi si aspettava una sfida combattuta ha in realtà potuto assistere ad un match mai in discussione, in cui per trovare una sufficienza tra le file dei Rangers è necessaria una buona dose di tenerezza. Lambert, Puncheon e l’autorete di Ferdinand condannano il QPR ad una umiliante ultimissima posizione, a quattro punti e senza aver ancora ottenuto una vittoria. E il penultimo posto è adesso a 4 lunghezze. E’ stato, è e sarà un campionato difficile. Per tutti.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA – Manchester City 28, Manchester United 27, Chelsea 24, West Bromwich 23, Everton 20, Arsenal 19, West Ham 18, Tottenham 17, Fulham 16, Swansea 16, Liverpool 15, Newcastle 14, Norwich 14, Stoke City 12, Sunderland 12, Wigan 11, Reading 9, Aston Villa 9, Southampton 8, QPR 4.

A cura di Matteo Brutti

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending