Redazione

Serie A, Probabili Formazioni 33.a giornata

Serie A, Probabili Formazioni 33.a giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Van Bommel, centrocampista del Milan

La 33.a giornata si apre con il diavolo che ospita il Genoa tra le mura amiche. Partita di vitale importanza per entrambi le compagini, rossoneri alla caccia dei tre punti per rimanere incollati al treno scudetto, mentre il grifone risucchiato nella zona rossa della classifica cerca ossigeno puro per allontanarsi dalle sabbie mobili della B.

Sabato 14 aprile

Milan-Genoa ore 18.00

Allegri recupera un paio di pezzi del suo falcidiato puzzle, Van Bommel nuovamente arruolabile in regia, con Muntari ed Emanuelson che completeranno la mediana. Riconfermato Yepes nella linea difensiva, gli farà spazio il francese Mexes, apparso palesemente sottotono nelle ultime apparizioni. In avanti Ibra sarà affiancato dalla freschezza atletica di El Shaarawy, con Robinho che si accomoderà in panchina. Malesani ripropone il consueto 4-4-2, con Rossi e Sculli che agiranno sulle corsie laterali ed il tandem Palacio-Gilardino davanti.

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Bonera, Nesta, Yepes, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Aquilani; Emanuelson; Ibrahimovic, El Shaarawy
A disp: Amelia, Mexes, Muntari, Gattuso, Maxi Lopez, Robinho, Cassano. All.: Allegri

Genoa (4-4-2): Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Bovo; Rossi, Veloso, Biondini, Sculli; Palacio, Gilardino
A disp.: Lupatelli, Carvalho, Kucka, Birsa, Jorquera, Jankovic, Ze Eduardo. All.: Malesani

 

Udinese-Inter ore 20.45

I friulani dovranno fare a meno del loro polmone nella zona nevralgica, Pinzi sarà out per squalifica, al suo posto ancora una volta lo svizzero Fernandes. Di Natale sarà supportato da Abdi che agirà alle sue spalle. Emergenza in casa Inter, Strama perde Samuel per 3 settimane, e dirotta Chivu centrale con Nagatomo sull’out di sinistra. Obi preferito a Poli in mediana, in avanti ancora tridente, con Milito e Zarate ci sarà Alvarez, favorito su Forlan.

Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Coda, Danilo, Domizzi; Pereyra, Fernandes, Pazienza, Asamoah, Armero; Torje; Di Natale
A disp.: Padelli, Pasquale, Neuton, Fanchone, Abdi, Barreto, Floro Flores. All.: Guidolin

Inter (4-3-3): Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Chivu, Nagatomo; Cambiasso, Stankovic, Obi; Alvarez, Milito, Zarate
A disp.: Castellazzi, Faraoni, Ranocchia, Poli, Guarin, Forlan, Pazzini. All.: Stramaccioni

 

Domenica 15 aprile

Novara-Lazio ore 12.30

Reja dovrà ancora una volta inventarsi l’undici da schierare, tra squalifiche e infortuni sono 8 i giocatori indisponibili. Mauri non ci sarà, fermato per una giornata dal giudice sportivo, al suo posto ci sarà Hernanes a supportare Rocchi. Candreva e Gonzalez completano la batteria di trequartisti al fianco del profeta. Tesser si presenta con la consueta difesa a 5, che diventa a 3 all’occorrenza, in avanti Caracciolo sarà affiancato da Jeda.

Novara (5-3-2): Fontana; Morganella, Lisuzzo, Paci, Dellafiore, Gemiti; Porcari, Radovanovic, Rigoni; Caracciolo, Jeda
A disp.: Coser, Rinaudo, Centurioni, Da Silva, Mazzarani, Morimoto, Rubino. All.: Tesser

Lazio (4-4-1-1): Marchetti; Scaloni, Diakité, Biava, Garrido; Ledesma, Cana; Gonzalez, Hernanes, Candreva; Rocchi
A disp.: Bizzarri, Zauri, Brocchi, Matuzalem, Makinwa, Alfaro, Zampa. All.: Reja

 

Atalanta-Chievo ore 15.00

Colantuono perde Denis per squalifica, e lancia Tiribocchi dal primo minuto che agirà da unica punta nello scacchiere tattico dei bergamaschi. Alle sue spalle ci sarà Moralez, mentre sull’out sinistro ancora spazio per il convincente Bonaventura. Clivensi orfani di Pellissier, le due mezze punte saranno Sammarco e Thereau, in avanti spazio ancora ad Alberto Paloschi.

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cazzola, Carmona, Bonaventura; Moralez; Tiribocchi
A disp.: Frezzolini, Ferri, Lucchini, Cigarini, Gabbiadini, Raimondi, Mutarelli. All.: Colantuono

Chievo (4-3-2-1): Sorrentino; Frey, Dainelli, Acerbi, Jokic; Luciano, Rigoni, Bradley; Sammarco, Thereau; Paloschi
A disp.: Puggioni, Andreolli, Cesar, Hetemaj, Cruzado, Uribe, Grandolfo. All.: Di Carlo

 

Cesena-Juventus ore 15.00

Conte avrà l’intero organico a disposizione eccezion fatta per Bonucci, operato in settimana al setto nasale. Caceres prenderà il suo posto con Chiellini dirottato a sinistra. Consueta cintura di centrocampo composta da Pirlo-Marchiso-Vidal, mentre in avanti con Pepe e Vucinic ci sarà ancora Quagliarella favorito su Matri. Beretta ritrova Colucci e Parolo a centrocampo e lancia il tandem Mutu-Malonga dal primo minuto.

Cesena (4-3-1-2): Antonioli; Ceccarelli, Moras, Rodriguez, Lauro; Guana, Colucci, Parolo; Santana; Mutu, Malonga
A disp.: Ravaglia, Comotto, Benalouane, Djokovic, Arrigoni, Del Nero, Rennella. All.: Beretta

Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Caceres, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Quagliarella, Vucinic.
A disp.: Storari, De Ceglie, Giaccherini, Padoin, Del Piero, Borriello, Matri. All.: Conte

 

Lecce-Napoli ore 15.00

Cosmi perde Blasi per squalifica, al suo posto ci sarà il nigeriano Obodo insieme a Giacomazzi e Delvecchio. Solito attacco brevilineo con Di Michele e Muriel, quest’ultimo nelle mire proprio dei partenopei. Mazzarri ritorna alla difesa a tre, ed in avanti a causa dell’assenza di Pandev, ripropone i tre tenori con Hamsik spostato nuovamente sulla trequarti.

Lecce (3-5-2): Benassi; Oddo, Miglionico, Tomovic; Cuadrado, Obodo, Giacomazzi, Delvecchio, Brivio; Muriel, Di Michele
A disp.: Petrachi, Di Matteo, Carrozzieri, Grossmuller, Bertolacci, Seferovic, Corvia. All.: Cosmi

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Zuniga, Gargano, Inler, Dossena; Hamsik; Cavani, Lavezzi.
A disp.: Colombo, Fernandez, Grava, Britos, Vargas, Dzemaili, Ammendola. All.: Mazzarri

 

Palermo-Parma ore 15.00

Donadoni perde Mariga in mediana, rottura del legamento crociato, al suo posto ci sarà Morrone. Confermato il tandem d’attacco, Giovinco agirà alle spalle di Floccari. Mutti orfano di Barreto,  lancia lo sloveno Bacinovic dal primo minuto. Miccoli ritorna titolare affiancato dall’uruguagio Hernandez. Ilici out per squalifica.

Palermo (3-5-2): Viviano; Munoz, Mantovani, Labrin; Pisano, Bacinovic, Donati, Della Rocca, Bertolo; Hernandez, Miccoli
A disp.: Tzorvas, Kosnic, Bacinovic, Zahavi, Vazquez, Alvarez, Budan. All.: Mutti

Parma (3-5-2): Mirante; Paletta, Zaccardo, Lucarelli; Biabiany, Morrone, Valdes, Galloppa, Gobbi; Floccari, Giovinco.
A disp.: Pavarini, Santacroce, Jonathan, Musacci, Valiani, Modesto, Okaka. All.: Donadoni

 

Siena-Bologna ore 15.00

I senesi ritornano al consueto 4-4-2 ,dopo l’infelice parentesi di San Siro, Destro sarà affiancato da Larrondo, con D’Agostino in panchina scalzato da Gazzi. Negli emiliani rientra dalla squalifica capitan Di Vaio supportato da Ramirez e Diamanti.

Siena (3-5-2): Brkic; Vitiello, Terzi, Rossettini; Giorgi, Vergassola, Gazzi, Brienza, Del Grosso; Larrondo, Destro
A disp.: Farelli, Rossi, Pesoli, D’Agostino, Parravicini, Mannini, Bogdani. All.: Sannino

Bologna (3-4-2-1): Gillet; Raggi, Portanova, Cherubin; Pulzetti, Perez, Mudingayi, Rubin; Ramirez, Diamanti; Di Vaio.
A disp.: Agliardi, Sorensen, Morleo, Garics, Taider, Kone, Acquafresca. All.: Pioli

 

Roma-Fiorentina ore 20.45

Luis Enrique riconferma Marquinho a centrocampo, e  potrebbe lanciare ancora una volta De Rossi da centrale difensivo al fianco di Kjaer. Taddei-Rosi per una maglia sull’out di destra con Jose Angel a sinistra. Forti dubbi sul trio d’attacco, Totti sembra essere sicuro di una maglia insieme ad Osvaldo, poi Lamela o Bojan dall’inizio. Per la viola Amauri non ci sarà, out per squalifica. Il tandem offensivo sarà composto da Jovetic e Ljajic, in difesa Felipe per Nastasic.

Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Rosi, Kjaer, De Rossi, Josè Angel; Pjanic, Gago, Marquinho; Totti; Lamela, Osvaldo.
A disp.: Curci, Taddei, Heinze, Perrotta, Greco, Bojan, Borini. All.: Luis Enrique

Fiorentina (3-5-2): Boruc; Gamberini, Natali, Felipe; Cassani, Behrami, Montolivo, Lazzari, Pasqual; Jovetic, Ljajic 
A disp.: Neto, Camporese, De Silvestri, Olivera, Kharja, Marchionni, Cerci. All.: Rossi

 

Lunedi 16 aprile

 

Cagliari-Catania ore 20.45

Per Ficcadenti i dubbi sono in attacco, ballottaggio Thiago Ribeiro-Ibarbo con il primo leggermente favorito. Poi sarà il solito undici, con Ekdal ancora riconfermato in mediana.  Gli etnei ritrovano Spolli dopo la squalifica e dovranno fare a meno di Almiron in regia. Solito tridente, Barrientos e Gomez a supporto di Bergessio.

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Canini, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Thiago Ribeiro, Pinilla.
A disp.:
Avramov, Perico, Astori, Bovi, Larrivey, Ibarbo, Nené. All.: Ficcadenti

Catania (4-3-3): Kosicky; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Seymour; Gomez, Bergessio, Barrientos
A disp.: Campagnolo, Bellusci, Capuano, Llama, Ricchiuti, Lanzafame, Suazo. All.: Montella

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *