Walter Molino

La Sampdoria risorge nel Derby: Genoa battuto 3-1

La Sampdoria risorge nel Derby: Genoa battuto 3-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Poli, ha aperto le marcature

GENOVA, 18 NOVEMBRE – Venivano entrambe da un bruttissimo periodo. Il match era da dentro o fuori per entrambi gli allenatori. Ma la Sampdoria alla fine si aggiudica il 105° derby della lanterna con il risultato di 3-1. Ha aperto Poli le marcature, poi Bovo ha infilato la propria porta. Alla ripresa il Genoa ha provato a rientrare in partita grazie alla rete di Immobile, ma il giovane Icardi ha chiuso la partita portando il risultato sul 3-1 e facendo uscire la Sampdoria dalla crisi. Per il Genoa rischia Delneri, ma non sembra essere in pericolo sostanziale.

DOMINIO SAMP – I due allenatori scelgono due moduli speculari, entrambi si sistemano infatti con un 4-4-2 molto guardingo. Per i rossoblù attacco pesante con Borriello ed Immobile, mentre Ciro Ferrara schiera l’inedita coppia Icardi-Krsticic. La prima occasione del derby è targata Genoa. Micidiale contropiede degli uomini di Delneri con Kucka che ad ampie falcate percorre 70 metri di campo, poi serve bene la palla ad Immobile, che però si defila leggermente ed il suo tiro è facile preda di Romero. Al 13° è ancora il Genoa ad avere una palla goal con Borriello che riceve il pallone in area di rigore, se lo porta sull’esterno e calcia, ma sarebbe stato molto difficile beffare il portiere blucerchiato da quella posizione. Ma è la Sampdoria a passare in vantaggio alla prima occasione da goal. In seguito ad una rimessa laterale c’è il tiro da fuori area di Maresca che viene controllato un po’ fortunosamente da Poli, la palla gli rimane davanti al portiere e l’ex Inter infila la porta di Frey. La partita comincia un po’ ad incattivirsi, con i soliti falli da derby di Genoa. Al 31° Borriello stoppa bene il pallone al limite dell’area ma la sua girata è centrale. Sul capovolgimento di fronte Icardi supera Frey con un pallonetto ma poi, troppo defilato mette il pallone fuori a porta sguarnita. Succede l’incredibile al 35°. Grandissima azione di Icardi, che si invola verso la porta di Frey, calcia, il portiere respinge il pallone che finisce in area piccola e Bovo imprudentemente colpisce il pallone con la pancia e la mette nella sua porta. Clamoroso autogoal del Genoa, che mette la Samp in vantaggio di due goal. Ancora Icardi, uno dei migliori in campo in questo primo tempo ad un minuto dalla fine sciupa una buona occasione calciando fuori. 30 secondi e Icardi ha ancora la palla per chiudere il match. A tu per tu con Frey, non riesce ad angolare bene il suo tiro, che diventa preda di Frey. Il primo tempo è un  incubo per il Genoa. Rischia l’affondo anche al 48° quando Munari prova a saltare il portiere avversario, ma il Francese riesce miracolasamente a bloccare il pallone. LE PAGELLE DI SAMPDORIA-GENOA

SIGILLO SAMP – Al reingresso in campo subito due cambi per Mister Gigi Delneri che mette in campo Vargas (al rientro dopo un lungo stop) e Bertolacci. Il Genoa sembra entrare in campo con un altro piglio, subito occasionissima per Immobile, al 4°, il cui tiro però finisce tra le braccia di Romero. Immobile e Borriello si scambiano bene il pallone mettendo in pericolo il doppio vantaggio blucerchiato. Brivido per il popolo sampdoriano quando al 18° Il calcio di punizione di Jankovic dalla distanza termina a lato. Prima metà del secondo tempo molto scarna dal punto di vista delle occasioni da rete, con il Genoa che dopo un iniziale dominio è calato sensibilmente anche perché la Sampdoria ne ha preso bene le misure. Il Genoa riesce però ad accorciare le distanze al 28° del secondo tempo quando dopo due tentativi di Vargas al limite dell’area, Immobile raccoglie la respinta e mette il pallone dentro per il 2-1. La rete carica ovviamente il Genoa, che sotto la spinta della Gradinata Nord cerca il goal di pareggio. L’occasione ghiottissima arriva al 34°, Romero respinge centralmente un colpo di testa di Borriello ma la palla capita sul piede sbagliato di Vargas, il destro, e termina sul fondo. Il derby però si chiude al 43° della ripresa quando Icardi, meritatissimamente, sigla il goal del 3-1 su assist di Tissone, nulla può Frey che riesce solo parzialmente a deviare il pallone. Lezione di calcio nei minuti di recupero, quando la Gradinata Nord del Genoa, con due goal di svantaggio continua ad incitare la squadra, cantare cori e sventolare le bandiere rossoblù. Buio profondo per Delneri che non trova le chiavi di questa squadra, incassando l’ennesima sconfitta. Ma i rientri di Vargas, Borriello e Marco Rossi fanno ben sperare.

SAMPDORIA 3 (17° Poli, 36° aut Bovo, 87° Icardi) GENOA(73° Immobile)

Le Formazioni

SAMPDORIA (4-4-2): Romero, Costa, Gastaldello, Rossini, Mustafi; Obiang, Maresca, Poli, Munari; Krsticic, Icardi.
All.: Ciro Ferrara

GENOA (4-4-2): Frey; Sampirisi, Granqvist, Bovo, Moretti; Jankovic, Kucka, Tozser, Antonelli; Borriello, Immobile. All.: Luigi Delneri

Ammoniti: 23° Icardi (SAM), 27° Moretti (GEN), 28° Munari (SAM), 57° Kucka (GEN), 70° Antonelli (GEN), 80° Sampirisi (GEN)
Espulsi:
Arbitro: Mazzoleni (Bergamo)

A cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *