Connect with us

Bundesliga

Bundesliga, Wolfsburg corsaro, vince anche il Werder

Pubblicato

|

Berlino, 18 Novembre – Continua il momento positivo del Wolfsburg, alla terza vittoria in quattro partite dopo l’esonero di Magath. I “Lupi” si impongono sul campo dell’Hoffenheim e si allontanano momentaneamente dalle zone pericolose della classifica. Vince anche il Werder Brema, che deve però faticare parecchio per piegare il Fortuna Dusseldorf e continuare a sognare un posto nella prossima Europa League.

WERDER BREMA – FORTUNA DUSSELDORF Vittoria tanto meritata quanto sofferta per il Werder, che solo nel finale riesce ad avere ragione del Fortuna Dusseldorf. Gli uomini di Schaaf, infatti, dominano per larghi tratti il match, ma non riescono a concretizzare le numerose occasioni prodotte. Ben più cinici, invece, gli ospiti, che alla prima occasione vanno in vantaggio. Dopo appena dieci minuti di gioco Papastathopoulos atterra in area Kruse e il direttore di gara non ha dubbi nell’assegnare il rigore. Dagli undici metri si presenta Langeneke che porta in vantaggio gli ospiti. I padroni di casa reagiscono con decisione, ma i tentativi di Petersen, Arnautovic ed Elia non consentono al Werder di pervenire al pareggio. Anzi, il Fortuna avrebbe anche l’occasione per il raddoppio al 21′, ma il portiere Mielitz è bravo a sventare il pericolo. Nella ripresa il copione non cambia, con il Werder alla forsennata ricerca della rete ed il Fortuna particolarmente attento alla fase difensiva. La resistenza degli ospiti, però, dura solo cinque minuti: Schmitz crossa dalla sinistra verso il cuore dell’area di rigore, dove Nils Petersen si avventa di testa e realizza la quarta rete personale in questa stagione (51′). Ottenuto il pareggio, il Werder si riversa ulteriormente in avanti, ma paga la scarsa vena giornaliera dei suoi uomini più offensivi, Arnautovic su tutti. Al 77′  l’espulsione di Lukimya (doppia ammonizione per lui) fa ben sperare il Fortuna, ma, sebbene in superiorità numerica, gli ospiti subiscono la seconda rete. Match-winner è il ventunenne belga Kevin de Bruyne, che al minuto 82′ regala i tre punti ai suoi con un preciso tiro che si insacca nell’angolo sinistro della porta difesa da Giefer. Ennesima battuta d’arresto per la squadra di Dusseldorf, che non vince dalla quinta giornata di campionato e che rimane impelagata nei bassifondi della classifica. Sale invece il Werder Brema, che con i tre punti conquistati oggi torna ad alimentare le proprie ambizioni europee.

HOFFENHEIM – WOLFSBURG Prova d’autorità dei “Lupi”, che colgono il terzo successo esterno di questo campionato. Ottimo impatto sulla partita da parte degli ospiti, in vantaggio alla prima occasione utile con Makoto Hasebe. Il giapponese sigla di testa al 7′ la quarta rete personale in Bundesliga, diventando il quarto marcatore stagionale del Wolfsburg. Al 24′ il Wolfsburg raddoppia con l’olandese Bas Dost, abile a capitalizzare nel migliore dei modi un preciso assist di Josue. I padroni di casa potrebbero capitolare nuovamente al 36′, ma questa volta Hasebe manca l’appuntamento con il gol. Il tecnico dell’Hoffenheim Markus Babbel prova a cambiare le carte in tavola inserendo nella ripresa il diciannovenne tedesco (ma dalle chiare origini italiane) Vincenzo Grifo. La seconda frazione di gioco si apre con la grande occasione di Joselu (48′), ma per lo spagnolo non è giornata e sfuma così la possibilità di riaprire l’incontro. Dieci minuti più tardi il Wolfsburg è ancora pericolosissimo con Bas Dost, ma Delpierre salva sulla linea negando all’olandese la gioia della doppietta. La rete che chiude il match arriva al 78′ con Naldo, che insacca dalla lunga distanza, mentre il gol dei padroni di casa arriva dieci minuti più tardi con il neoentrato Derdiyok, ma serve solo a rendere meno amaro il passivo finale.

Marco Venza

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending