Giovanni Nole

Bundesliga: passo falso Bayern, ne approfittano Dortmund e Eintracht

Bundesliga: passo falso Bayern, ne approfittano Dortmund e Eintracht
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Robert Lewandowski, vero trascinatore di questo Borussia Dortmund

DORTMUND, 17 NOVEMBRE – Spettacolo e tanti gol in questo pomeriggio di Bundesliga, valido per la 12esima giornata di campionato. In campo tre delle principali contendenti al titolo: il Bayern Monaco è ospite del Norimberga per continuare la sua marcia trionfale, mentre la sorpresa dell’anno, l’Eintracht di Francoforte di Armin Veh, affronta in casa l’ultima classificata l’Augsburg; impegno casalingo anche per il Borussia Dortmund, in un altro match da testa coda col Furth. Ecco come è andata:

BORUSSIA DORTMUND-FURTH 3-1 – Continua il gran periodo di forma del Dortmund, che prosegue la sua marcia vittoriosa in cerca di una rimonta sul Bayern già riuscita l’anno scorso quando il titolo andò poi proprio agli uomini di Klopp: non facile la tappa Furth per i giallo neri, dovendo affrontare una squadra estremamente difensivista e in cerca di punti importanti per la salvezza. Ma i campioni in carica non si fanno intimorire, e demoliscono gli avversari con un 3-1 con il quale il Dortmund aveva già chiuso nel primo tempo la pratica odierna . L’inizio è di quelli roboanti, col Borussia che passa subito in vantaggio con una rete del solito Lewandowski su assist di Mario Gotze. Ma la sorpresa è dietro l’angolo, e dopo un solo minuto il Furth trova un insperato pareggio grazie alla rete di Stieber. Ma la gioia dei bianco verdi dura solo pochi minuti; al quarto d’ora di gioco Kuba viene steso in area di rigore, e l’arbitro non ha dubbi: è penalty. Alla battuta va Lewandowski, che spiazza il portiere e firma il 2-1 per la sua squadra e la nona rete personale durante questa stagione di Bundes. Il Dortmund domina totalmente la gara, e chiude i giochi in chiusura di primo tempo con Mario Gotze: un gran gol su azione personale per lui, che impreziosisce una prestazione già fino a quel momento ad altissimi livelli, assist per Lewandowski compreso. Nel secondo tempo il Dortmund gestisce le proprie forze in vista anche del delicatissimo impegno di Champions che vedrà i giallo neri opposti all’Ajax, e si limita a gestire il risultato (entrano anche Reus e Grosskreutz, lasciati a riposo nei primi 45 minuti); il risultato finale non cambia, e il Dortmund ottiene una importantissima vittoria, per 3-1, per risalire la classifica. Anche perché..

NORIMBERGA-BAYERN MONACO 1-1 – ..Il Bayern incappa in un clamoroso passo falso sul campo del Norimberga. Heynckes decide di fare un po’ di turnover pensando all’impegno europeo infrasettimanale: fuori Robben, Ribery e Luiz Gustavo non presenti neanche in panchina, in campo al loro posto Tymoschuck, Shaqiri e Muller che, insieme a Schweinsteigher e Toni Kroos, coadiuvano l’attaccante unico Mandzukic. L’attaccante croato porta subito in vantaggio i bavaresi raccogliendo il perfetto assist di Toni Kroos. Di li in poi sembrava dovesse essere una passeggiata per i kaiser tedeschi, ma ad inizio ripresa, Feulner coglie impreparata la difesa bavarese e insacca alle spalle di Neuer. I successivi 45 minuti sono tutti di marca Bayern, seppur gli uomini di Heynckes non andranno quasi mai vicino alla rete del nuovo vantaggio: neanche gli ingressi di Javi Martinez, Pizarro e Lahm e l’espulsione per doppia ammonizione, dall’altro lato, di Gebhart cambiano la situazione, col Bayern imbrigliato nella difesa totale del Norimberga. Finisce dunque 1-1: pareggio a sorpresa per il Bayern, che regala alle sue avversarie dirette la possibilità di racimolare punti e avvicinarsi a piccoli passi alla vetta, per il momento saldamente occupata proprio dagli uomini della Capitale tedesca.

LE ALTRE PARTITE – Non è solo il Dortmund a ringraziare del crollo Bayern: anche il Frankfurt raccoglie al volo l’assist del Norimberga, e con una roboante vittoria per 4-2 sull’Augsburg, si porta momentaneamente al secondo posto a pari punti con lo Schalke (impegnato nel posticipo serale delle 18.30 col Bayer Leverkusen): un autogol di Molders, la rete di Aigner e la doppietta di Meier fanno sognare i tifosi di Francoforte, vera rivelazione di questo campionato. In una partita estremamente delicata, l’Amburgo batte di misura il Mainz con una rete della giovane promessa giapponese Son, mentre crollano a sorpresa in casa anche l’Hannover (1-2 col Friburgo, a poco serve la realizzazione su rigore di Abdellaoue) e il Borussia Moenchengladbach, battuto in rimonta dallo Stoccarda: alla rete iniziale di Stranzl rispondono capitan Harnik e un autorete di Brouwers. In classifica, Hannover (sesto), Mainz (settimo) e Gladbach (ottavo) non si fan male l’un l’altro, dato che nessuno ha approfittato del passo falso delle altre avversarie dirette per un posto in Europa; in vetta, il Bayern rimane saldamente in vetta, ma le rivali sono adesso più vicine, con lo Schalke che, vincendo stasera, potrebbe portarsi a -5 dagli attuali capoclassifica; Frankfurt, Dortmund e Leverkusen rimangono comunque affacciate alla finestra.

A cura di Giovanni Nolè

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *