Sebastian Mongelli

Calciomercato Milan, ripartire con Guardiola ed Eriksen

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 14 NOVEMBRE – Il bisogno di cambiare in casa Milan si fa sempre più pressante, c’è solo da capire come e cosa cambiare.

ASSALTO A PEP – E’ difficile riuscire a vedere l’impronta di Allegri data al gioco rossonero, anche perchè i continui infortuni e le cattive prestazioni hanno obbligato l’allenatore toscano a cambiare più volte moduli e interpreti. Ci si chiede allora se sia proprio il caso di cambiare allenatore e il nome che nell’ultimo mese viene accostato al club di via Turati è quello di Pep Guardiola.

L’ex allenatore del Barcellona però non sembra voler subentrare a campionato in corso, e a confermare questo sono le parole di Guardiola che affermano la volontà del tecnico spagnolo di sedersi su di una nuova panchina solo a partire dalla prossima stagione.

Il Milan però ha pronta l’offensiva per assicurarsi le prestazioni dello spagnolo anticipando le altre concorrenti, Manchester City e Chelsea su tutte, che sicuramente potranno formulare offerte più interessanti dal punto di vista economico e che potranno elargire un budget più sostanzioso da spendere sul mercato. Starà a Guardiola decidere se immergersi in una sfida più semplice o più ardua e quindi più interessante come quella che potrebbe offrire il Milan al momento.

IL GRANDE PASSO – Christian Eriksen fino a pochi mesi fa aveva sempre rifiutato tutte le offerte arrivate dalle big d’Europa, aveva voglia di continuare a crescere con l’Ajax e solo quando si sarebbe sentito pronto di effettuare il grande passo. Quel momento sembra essere arrivato, il centrocampista danese classe 1992 vuole lasciare i Lancieri a fine stagione e a dare la notizia è Sporten.dk che ha intervistato il giovane talento che conferma: “Sono ancora sotto contratto con l’Ajax e apprezzo che mi sia stato offerto un rinnovo. Adesso però voglio provare qualcosa di nuovo“.

Il Milan è sulle orme di Eriksen da molto tempo e come per Guardiola sbaragliare la concorrenza, su di lui hanno puntato gli occhi Barcellona e City ma c’è da scommettersi sul fatto che tutte le big d’Europa si giocheranno le loro carte soprattutto visto il costo non troppo elevato del cartellino, si parla infatti di una cifra che si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

RIMPIANTO VERRATTI – Nelle ultime ore circola la voce di un affare che aveva come attori il Milan e il centrocampista italiano del Psg Marco Verratti. L’agente del talento italiano Donato di Campli ha rivelato a Sky quanto il Milan fosse stato vicino all’acquisto di Verratti: “Il Milan poteva prenderlo quando giocava nelle giovanili. Il Pescara lo aveva già venduto ai rossoneri, ma Marco preferì restare a casa“.

Il Milan aveva già da tempo intenzione di sostituire Pirlo con un giovane talento che potesse coprire lo steso ruolo, ma molto spesso bisogna tener conto anche di fattori imponderabili che possono far saltare trattative già ben avviate.

Secondo voi il Milan con Guardiola e magari anche Eriksen potrà aprire un nuovo ciclo, o c’è bisogno di altro?

a cura di Sebastian Mongelli

Share Button

One Response to Calciomercato Milan, ripartire con Guardiola ed Eriksen

  1. salvatore 14 novembre 2012 at 22:22

    non si può pensare di rinnovare se non si ci crede ,Acerbi per esempio è ,secondo me,un buon giocatore riflessivo e non arruffone come Mexes ,ma deve trovare posto e fiducia cosa che il sig.Allegri non sa fare ,non dimentichiamo che ElSharavi è stato ad un passo dall'essere ceduto ,i giovani Comi e Ely sono sempre i migliori nella Reggina potevano essere trattenuti e fatti crescere non dimenticando che una cosa è l'ambiente Milan ed un altro quello di Reggio ,ricordate Borriello ??

    Quindi la cosa principale è l'investimento sul trainer che deve essere scelto con grande consapevolezza ,ed inoltre sul progetto che deve essere unitario vedi Barcellona dove tutti i tecnici lavorano all'unisono per un unico progetto la crescita .saluti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *