Connect with us

Football

Serie Bwin: la Top 11 della 15^ giornata

Pubblicato

|

MODENA, 14 NOVEMBRE – La quindicesima giornata è stata entusiasmante e vede nella Top 11 alcune conferme e diverse liete new entry. Vediamo nel dettaglio i migliori undici del turno appena disputato.

Portiere:
Fiorillo (Livorno)
Ormai molto più che una promessa, il giovane estremo difensore scuola Samp sfodera un’altra prestazione ‘chic’: ciliegina sulla torta, il rigore parato a Feczesin nel finale

Difensori:
Salamon (Brescia)
Per il 21enne polacco è l’anno della consacrazione: sempre più a proprio agio nel nuovo ruolo di difensore centrale, guida impeccabilmente la retroguardia nella vittoriosa trasferta di Cesena.

Gasparetto (Cittadella) Una prestazione solida per il 24enne pilastro della retroguardia granata, condita dal primo gol stagionale che dà il momentaneo vantaggio nel derby veneto.

Gentili (Vicenza) Il difensore scuola Atalanta sembra essersi lasciato alle spalle i tanti guai fisici che lo hanno frenato negli ultimi anni: gioca titolare e mette a segno il primo gol in serie B.

Centrocampisti:
Gabionetta (Crotone)
Il brasiliano è di nuovo determinante: con la doppietta capovolge lo svantaggio e dà un contributo decisivo per la vittoria sull’Empoli.

Sarno (Reggina) Finte, dribbling, passaggi, aperture: a Bari il talentuoso fantasista granata mette in mostra per intero il vasto repertorio e avvia il contropiede che porta al gol-partita di Comi. Il primo esame di maturità superato?

Siligardi (Livorno) Altri due sigilli, e siamo a quota sette: il giovane esterno livornese non si ferma più. E gli amaranto volano alto.

Victor Saba (Brescia) Seconda rete consecutiva per il centrocampista brasiliano, che dopo aver deciso il match interno con la Ternana chiude definitivamente i conti a Cesena.

Attaccanti:
Okaka (Spezia) Il meritato pari a Grosseto arriva da un suo colpo di tacco da sotto misura che beffa un Lanni fino a quel momento insuperabile e gli dà la gioia del primo centro in bianconero.

Lazarevic (Modena) Con due gol pesantissimi nella trasferta di Vercelli l’attaccante sloveno regala ai ‘canarini’ un’altra settimana in zona play off, a dispetto della penalizzazione.

Neto Pereira (Varese) Due gol in due minuti per mettere in ginocchio il Padova e confermarsi lo straordinario attaccante ammirato l’anno scorso nonostante un avvio di stagione appannato.

Allenatore: Braglia (Juve Stabia) Le Vespe soffrono, vanno in svantaggio, inseguono a lungo, poi pareggiano e infine anche restando in dieci riescono a completare la rimonta, battere il Lanciano e piazzarsi a ridosso della zona play-off.

Antonio Forina

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending