Connect with us

Inter

Calciomercato Inter, Sneijder no al rinnovo: Anzhi nel futuro

Pubblicato

|

MILANO, 14 NOVEMBRE – Questa volta si può fare, ma davvero. Un anno e mezzo di voci sul futuro dell’olandese non hanno mai portato a qualcosa di tanto concreto sino ad oggi. Fino alle voci del rifiuto di un rinnovo a cifre più basse, ad una titolarità non più inamovibile nella sua Inter, e ad un rapporto con l’ambiente caduto quasi nell’indifferenza dopo l’exploit dei compagni senza di lui. Ma il nome di Sneijder continua ad attrarre mercati ricchi ed importanti: ora l’Inter può e, forse, vuole cederlo.

NUOVO CONTRATTO A WES, ANZHI NO: HIDDINK-ETO’O A GENNAIO – Possono essere queste le ultime settimane di Sneijder in neroazzurro. Tornerà domenica con il Cagliari, si giocerà il posto con Cassano fino a dicembre e da lì si capiranno molte cose. Il suo rapporto con Stramaccioni, la sua posizione, tattica e progettuale nell’Inter, ed il suo domani. L’olandese guadagna 6 milioni netti fino al 2015, la società li avrebbe proposto una spalmatura dell’ingaggio con prolungamento di uno o due anni. Proposta rigettata al mittente, secondo indiscrezioni. La Russia è la meta più ricca: ingaggio raddoppiato e 20 milioni all’Inter per tentare giocatore e Presidente a venderlo. Hiddink lo conosce bene e lo chiede espressamente oramai da tempo, con Eto’o c’è rapporto di rispetto e stima reciproca frutto di due anni da vincitori e leader assoluti dell’Inter che fu. Ma lui sogna lo United, che nel frattempo sembra aver cambiato piani. Il giocatore però non ha mai manifestato l’intenzione di lasciare Milano, dove ha sempre dichiarato di stare bene, anche con benestare della moglie non poco influente.

Queste partite di campionato che lo separano dall’apertura di mercato diranno se e quanto Sneijder saprà adattarsi alla nuova Inter tornata grande senza di lui. E se con Wes potrà diventarlo ancor di più, o rischierà paradossalmente di tapparne le ali. Wes è un campione, e prima di disfarsene tanto facilmente la società vorrà delle risposte in campo che spera di avere, per salvaguardare un patrimonio comunque importante. Gode della stima del tecnico e dei compagni, oltre che dell’affetto dei tifosi che comunque vedono in lui uno dei simboli del Triplete, e capace ancora di fare la differenza.

Ma il potere dei soldi è terribile, e l’olandese ama sentirsi la prima donna: potrà avere ancora entrambi dall’Inter?

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending