Massimiliano Riverso

Calciomercato Inter, obiettivo Willian. Intervista esclusiva ad Alessandro Altobelli

Calciomercato Inter, obiettivo Willian. Intervista esclusiva ad Alessandro Altobelli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 13 NOVEMBRE – La sonante vittoria della Juventus sul campo del Pescara e la sorprendente sconfitta dell’Inter contro l’Atalanta hanno ristabilito le gerarchie al vertice della classifica di Serie A. I bianconeri si sono riportati a +4 dalla ‘banda Stramaccioni’ azzerando l’impresa dei nerazzurri allo Stadium.

Giornata positiva per il Napoli di Mazzarri che travolge il Genoa a Marassi grazie alla rinascita di Hamsik e al sacrificio di Cavani. A San Siro la Fiorentina di Vincenzo Montella impartisce una lezione di calcio al Milan di Allegri, riconfermato ad interim dal presidente Berlusconi dopo un lungo summit notturno. Sugli scudi Borja Valero autentico fiore all’occhiello del mercato viola, mentre da dimenticare la prestazione di Pato.

Sportcafe24 ha incontrato in esclusiva negli studi di Al Jazeera Alessandro “Spillo” Altobelli, il quale intervistato dal nostro Abukabda Mohamed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni riguardanti vari temi del nostro campionato:

– Dopo 12 giornate che bilancio fa della stagione di serie A?

Secondo me è un campionato di buon livello. Alla viglia pensavo ad un dominio della Juve, invece vediamo una buona Inter, un buon Napoli ed una Fiorentina che esprime forse il miglior calcio in Italia. A mio parere il campionato sarà molto combattuto ed interessante fino alla fine. Sarà determinante per la lotta per lo scudetto la Champions che toglie molte energie. Montella ha costruito un ottimo complesso grazie a degli acquisti interessanti e la società crede molto al suo progetto. La Lazio? La squadra di Petkovic è un ottimo gruppo, molto competitiva la formazione titolare, ma ha lo stesso problema del Napoli, quando manca qualche “Big” va in sofferenza. La Roma? Purtroppo i continui alti e bassi hanno impedito alla squadra di Zeman di avere quella continuità per poter dar fastidio alle prime in classifica”.

Che idea si è fatto di Stramaccioni?

Nell’anno scorso abbiamo visto che aveva delle buone qualità ma era subentrato quasi alla fine e dunque non potevamo giudicarlo bene.  Quest’anno ha iniziato bene ed ha la piena fiducia della società e dei giocatori. Ha dimostrato recuperando molti giocatori che sembravano persi un grande carattere e personalità. I risultati di questa Inter sono frutto anche della sua voglia di vincere e del grande rapporto che instaurato con lo spogliatoio”.

La rivelazione dopo 12 giornate?

Forse dico una cosa ovvia se dico Cavani, lo sapevamo tutti che fosse giocatore fortissimo, ma adesso è cresciuto tantissimo ed è diventato un giocatore spettacolare e di spessore mondiale”.

Adesso si parla molto di mercato, qualche consiglio per gli acquisti?

Purtroppo le squadre italiane per vari motivi hanno perso un po’ competitività sul mercato. Ma se devo indicare un giocatore direi Willian dello Shakhtar”.

Intervista a cura di Abukabda Mohamed. Ha collaborato Massimiliano Riverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *