Redazione

Russian Premier League, il Cska Mosca allunga sull’Anzhi

Russian Premier League, il Cska Mosca allunga sull’Anzhi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lo Zenit sale al secondo posto. Bene Spartak e Terek

MOSCA, 13 NOVEMBRE – La Russian Premier League è scesa in campo per la quindicesima giornata. Il Cska Mosca si è confermato in vetta alla classifica espugnando per 3-1 il non facile campo del Kuban, che arrivava da due vittorie di fila senza subire gol. La capolista si è imposta grazie alla doppietta di Musa e al gol di Elm che ha chiuso la pratica nel finale. A nulla è valso il momentaneo pareggio dei padroni di casa con Ozbiliz. Rallenta l’Anzhi, fermato sull’1-1 dalla Lokomotiv, che all’84’ con N’Doye ha risposto al gol di Carcela siglato al 73′. La squadra del Daghestan si è così fatta raggiungere al secondo posto dallo Zenit di Luciano Spalletti, alla quinta vittoria consecutiva. I campioni in carica hanno spezzato la striscia positiva del Volga imponendosi per 2-1 a Nizhniy Novgorod grazie alle reti di Anyukov e Kerzhakov, che al 91′ ha reso vano il pareggio casalingo siglato appena un minuto prima da Maksimov. Lo Spartak vince ancora, stavolta contro il Krasnodar, e il tecnico Unay Emery salva il suo posto.  Decisive le reti di Ari e Kombarov.

Dopo due sconfitte torna alla vittoria il Terek Grozny, impostosi per 2-1 sul Mordovia, che resta ultimo in classifica. A segno per i ceceni il belga Legear e Ailton Almeida. Inutile il tentativo daparte di Mukhametshin di riaprire i conti al 91′. Continua a correre il Rubin Kazan, che contro il Krylya Sovetov coglie il terzo successo di fila grazie alle reti di Sharonov al 6′ e al rigore realizzato da Natcho al 94′. Tre punti anche per la Dinamo, che si riprende dopo l’ultimo stop liquidando con un secco 2-0 l’Alanyia, alla quarta caduta consecutiva, con la doppietta di Kuranyi tra il 27′ e l’85’. Ne aprofitta il Rostov, che ha battuto in casa l’Amkar Perm con le reti di Cocis, Salata e Kirichenko.

CLASSIFICA: 36 Cska Mosca; 33 Anzhi e Zenit; 28 Terek Grozny e Spartak Mosca;  27 Rubin Kazan; 25 Kuban Krasnodar; 22 Lokomotiv Mosca; 19 Krasnodar; 18 Amkar Perm e Dinamo Mosca; 13 Krylya Sovetov e Rostov; 11 Volga, 10 Alaniya; 8 Mordovia.

MARCATORI: 10 Kerzhakov; Movsisyan (Krasnodar) e Danilo Neco (Alaniya); 8 Traoré (Anzhi); 7 Eto’o (Anzhi), Natcho (Rubin Kazan) e Musa (Cska Mosca).

Alessio Tuveri
Twitter: @aletuve

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *