Connect with us

Calcio Estero

Manchester United in fuga, il Chelsea rallenta. Il punto sulla Premier League

Pubblicato

|

LONDRA, 12 NOVEMBRE – Torna come ogni lunedì il punto sulla Premier League, e la notizia è che il Chelsea non vince più. Dopo lo straordinario avvio di campionato, infatti, i blues cedono il passo alle cugine di Manchester, sole in vetta alla classifica. Più indietro, ritrovano i tre punti le squadre “rivelazione” di questa stagione di premier: l’Everton, vittorioso sul Sunderland, e il West Bromwich, 2-1 in casa del Wigan. A farne le spese, ancora una volta, Arsenal, Tottenham e Newcastle, uscite malconce dopo l’11a giornata. Ciò che piace di questo campionato è però sicuramente una classifica cortissima, pronta ogni settimana a regalare sorprese.

IL CHELSEA RALLENTA, MANCHESTER NO – Non è sicuramente la stagione del Liverpool, ma è sufficiente un Suarez in forma eccellente per annullare a un quarto d’ora dal termine il gol di Terry che dal 20′ del primo tempo garantiva una discreta tranquillità al Chelsea. Nel mezzo tante occasioni per un Chelsea che non può vantare quello stesso Fernando Torres che non più tardi di due anni fa seminava il panico nelle difese avversarie. Le seconde punte di Di Matteo non bastano più per contrastare la sete di vittorie di City e United, per quanto accomunate dall’aver corso lo stesso incredibile rischio di realizzare il gol della vittoria a soli due minuti dal termine. Il Chicharito Hernandez segna una doppietta che gela l’Aston Villa, convinto ormai di aver portato a casa un ottimo pareggio, mentre a far sorridere Roberto Mancini ci pensa un altro bomber ritrovato: Edin Dzeko. E anche in questo caso, il tabellone segna il minuto 88. Paga il conto dello spettacolo il Tottenham, lasciato indietro in un sol colpo da Everton, WBA e West Ham.

LE RIVELAZIONI – Proprio loro, le squadre che non t’aspetti. Tornano a correre veloce, sempre a braccetto, Everton e West Bromwich (20 punti in classifica), ma non molla nemmeno il West Ham. I primi, trascinati da Fellaini e Jelavic, trovano una grande rimonta sul Sunderland, che era passato in vantaggio allo scadere del primo tempo con Johnson. E’ costretto a soffrire di più il WBA, che deve invece ringraziare Caldwell per un’autorete che affossa il Wigan e spiana la strada alla vittoria agli Albion. Il cerchio si chiude con l’1-0 del West Ham al Newcastle, grazie al gol realizzato al 38′ da Nolan. Chi può sognare, continua a farlo.

POCHE SPERANZE – Sembrano ormai rassegnate Arsenal, Newcastle e Liverpool, rispettivamente 4, 5 e 6 punti nelle ultime 4 giornate. Per quanto infatti i Reds abbiano ottenuto un pareggio insperato contro l’agguerrito Chelsea, la classifica è impietosa. Il Newcastle non sembra in grado di sostenere una stagione all’altezza di quella scorsa, mentre l’Arsenal vive una fase di declino dopo un avvio di campionato nemmeno troppo difficile. I gunners non vanno oltre il 3-3, dopo essersi fatti rimontare un iniziale vantaggio di 2-0 in una partita davvero spettacolare: colpito da Giroud e Podolski, il Fulham risponde con le reti di Berbatov (29′) e Kacaniklic (40′), per poi accarezzare l’idea della vittoria grazie al secondo gol di Berbatov al 67′. Ma con quel che resta dell’orgoglio, l’Arsenal fa 3-3 due minuti più tardi, con tante grazie a Giroud.

ZONA ROSSA – In coda la musica non cambia, e sfiora l’impresa solo l’Aston Villa, che pure si mantiene a galla, sconfitta a pochi minuti dal temine dal Manchester United. A doversi preoccupare sono invece i soliti volti noti. Reading e Southampton incassano due pareggi che certo non sono buone notizie, mentre il QPR di Julio Cesar ne raccoglie solo di pessime: Cissè, Granero, Diakitè, Traorè, Bosingwa e il portierone brasiliano non sono evidentemente garanzie di successo. Ancora nessuna vittoria in campionato per gli uomini di Hughes, sempre più ultimi e sempre meno conviniti di potercela fare. Alla prossima giornata, la grande occasione: c’è il Southampton ed è “scontro diretto”.

LA CLASSIFICA

27 Manchester Utd., 25 Manchester City, 24 Chelsea, 20 Everton, 20 WBA, 18 West Ham, 17 Tottenham, 16 Arsenal, 16 Fulham, 14 Newcastle, 13 Swansea, 12 Stoke City, 12 Liverpool, 11 Wigan, 11 Norwich, 9 Sunderland, 9 Aston Villa, 6 Reading, 5 Southampton, 4 QPR.

PROSSIMO TURNO

Arsenal – Tottenham

West Bromwich Albion – Chelsea

Reading -Everton

Liverpool – Wigan Athletic

Manchester City – Aston Villa

Newcastle – Swansea

QPR – Southampton

Norwich – Manchester United

Fulham – Sunderland

West Ham – Stoke City

A cura di Matteo Brutti

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending