Connect with us

Football

Il tonfo dell’Inter e le panchine bollenti di Delneri e Ferrara

Pubblicato

|

BERGAMO, 12 NOVEMBRE – Serata amara per l’Inter, che esce sconfitta dal posticipo contro l’Atalanta nel derby lombardo. La banda di Stramaccioni arresta la sua corsa verso la Juve che resta così a +4 in classifica e sente il fiato sul collo del Napoli che accorcia a -1 dai neroazzurri dopo la vittoria di oggi sul Genoa. L’Atalanta gela il pubblico interista con il gol di Bonaventura e la doppietta di Denis. L’inter torna sulla terra dopo aver battuto la Juve.

NAPOLI GRANDE RIMONTA – Il Napoli di Mazzarri invece vince in rimonta una partita che si era fatta difficile a Genova e con lo spirito e la mentalità della grande squadra rimette a posto il risultato e la gara grazie anche alla musica dei suoi tenori: Cavani e  Hamsik su tutti, ma anche Insigne (per lui un gol e un assist per il gol di Mesto)

PANCHINE ROVENTI – Ma le panchine in bilico da oggi sono tante. Se da un lato Gasperini tira un sospiro di sollievo dopo aver battuto la Sampdoria, dall’altro Ferrara è con l’acqua alla gola. Sette sconfitte consecutive e classifica da retrocessione: non il miglior biglietto da visita in vista del derby della lanterna contro i cugini del Genoa di Del Neri. Già, anche lui sembra avere le ore contate e forse propo il risultato della stracittadina pregiudicherà il destino di uno dei due tecnici.

LA LAZIO SI DIVORA LAMELA – Nel giorno del ricordo di Gabriele Sandri (il tifoso ucciso qualche anno fa all’autogrill) la Lazio si regala il Derby della Capitale. La Roma di Zeman passa in vantaggio grazie a Lamela, ma è poi la Lazio a mangiarsi i giallorossi e batterli per 3 a 2. Pektovic vince il Derby all’esordio, Roma sull’orlo di una crisi di nervi. Espulso De Rossi e per lui multa ed esclusione dalla nazionale.

SOS MILAN – Sembrava essersi ripreso. Il Milan? Si, ma anche Pato! E invece un’altra sconfitta per Allegri e il Papero che si mangia un rigore sparando in curva il gol che poteva valere il pareggio. E così la Viola di Montella vince alla scala del calcio ed esce allo scoperto: 4°posto e si comincia a sognare.

CAMPIONATO EQUILIBRATO – Si assiste così ad un campionato davvero equilibrato. Forse è difficile pensare che la Juve ceda il primo posto. La squadra di Conte è una spanna sopra glia altri, ma Inter e Napoli sembrano poterle creare dei fastidi. Il Milan sulla sponda destra fa impressione, ed anche la lotta per non retrocedere vede diverse squadre in un fazzoletto (Siena fanalino di coda) Bologna Genoa e Samp inguaiate!

Nadia Gambino

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending