Connect with us

Football

La Juventus all’esame Pescara: la probabile formazione di Conte

Pubblicato

|

Paul Pogba, stella del Dream Team della dodicesima giornata

TORINO, 10 NOVEMBRE – Reduce dalla vittoria in Champions contro i danesi del Nordsjaelland, la Juventus si rituffa in campionato con la mente rivolta alla sfida forse decisiva contro il Chelsea di Roberto di Matteo.  Lo fa affrontando il Pescara di Stroppa affamato di punti salvezza e che a questo punto non può concedersi il lusso di altri passi falsi dopo quello contro un’Atalanta in inferiorità numerica.

Conte, nonostante l’importanza della posta in palio, sembra intenzionato ad applicare un pesante turn over per far fiatare qualche titolare.  In attacco, probabilmente orfano di Vucinic, (in forte dubbio), le quote di Quagliarella sono in forte rialzo dopo la buona prova in Europa e dovrebbe fare coppia con Giovinco. A centrocampo dovrebbe trovare spazio Padoin mentre sugli esterni Isla e Asamoah, con Pirlo, Marchisio, Vidal sulla linea di mediana e non Pogba, quest’ultimo punito per essersi presentato in ritardo a due allenamenti.

Il caso Pogba tiene banco anche sui giornali dopo le dichiarazioni del suo agente Raiola: “Chi ha deciso di dare la notizia sul sito è in confusione. Mi auguro che non sia stata una decisione di Conte, altrimenti vuol dire che non è in grado di gestire situazioni di questo livello. Paul è molto dispiaciuto per quello che è accaduto, sia per i ritardi, nonostante gli impedimenti oggettivi, che per non poter far parte del gruppo. I motivi? Nel primo caso gli è arrivata la notifica dell’allenamento a notte inoltrata, nel secondo invece aveva degli appuntamenti che il club stesso gli aveva preso per conseguire dei documenti“.

Tornando alla formazione di Conte sembra certo l’impiego del desaparecidos Lucio al posto di uno fra Bonucci o Barzagli, dopo una parziale bocciatura causa le opache prove nelle poche partite che lo hanno visto scendere in campo.

Certo che l’atmosfera in casa bianconera non è delle migliori, per lo meno non è proprio l’ideale per preparare una gara cosi delicata. Oltre all’inter di Stramaccioni  che sembra imbattibile fuori casa (domenica va a Bergamo) e che fa sentire un bel fiatone pesante sul collo della vecchia signora, ci sono anche i malumori dei vari Bendtner e Matri  con non trovano spazio se non con il contagocce, e con un calendario che vede la squadra non certo favorita rispetto all’inter, la Juve non può assolutamente sbagliare l’approccio alla gara in terra abruzzese.

Abukabda Mohamed

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending