Antonio Fioretto

Champions League, 4/o turno : stasera in campo Milan, City, Real e Psg

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ritorna la coppa con le orecchie. Stasera in campo i giorni A,B,C e D

MILANO, 6 NOVEMBRE – L’entusiasmo è tanto. Finalmente in casa Milan si inizia a respirare aria pulita. La vittoria netta di sabato sera contro il Chievo ha ridato fiducia a tutto l’ambiente. Il Milan quindi arriva al match di stasera, importantissimo, nel migliore dei modi. Cioè con il morale che solo una precedente vittoria può dare. Fondamentale vincere, cosa non semplice considerando che l’avversario è il Malaga, e che la gara è valida per il quarto turno dei gironi di qualificazione di Champions League, la madre delle coppe. L’insidia è dietro l’angolo. Gli spagnoli sono primi nel girone a punteggio pieno. Hanno battuto, nell’ordine, lo Zenit, l’ Anderlecht e proprio il Milan. Comunque sia, senza fare troppi calcoli, Allegri deve puntare deciso ai 3 punti. Anche perchè, l’altro match del gruppo C potrebbe giocare a sfavore dei rossoneri. Anderlecht-Zenit, con i belgi che non vincono in casa (in Champions) dal lontano 2003 e con i russi che , vincendo, potrebbero balzare a 6 punti. Senza contare che Spalletti deve cercare di dare un senso ai milioni spesi in estate per Hulk e Wietsel.

GRUPPO A   Girone abbastanza delineato, ma per niente deciso. La parte dell’invincibile l’ha fatta il Porto, almeno finora. 9 punti su 9 disponibili, 6 gol fatti e  2 subiti. Stasera i portoghesi affrontano in casa la terza forza del gruppo, la Dinamo Kyev. Opportunità ghiottissima per gli uomini di Vitor Pereira, che vincendo si porterebbero a 12 punti e si qualificherebbero agli ottavi di finale. Di contro, i russi non vogliono regalar nulla, considerato che sono ancora in piena corsa per la qualificazione.  L’altro match del raggruppamento vedrà di fronte il Psg , reduce dalla deludente sconfitta in campionato a favore del Saint’Etienne, e la squadra materasso del girone, la Dinamo Zagabria. L’impressione è che, se i risultati rispetteranno i pronostici, il gruppo A dopo stasera sarà praticamente chiuso.

GRUPPO B   Schalke 04-Arsenal e Olympiacos-Montpellier. Questi i match in programma per il girone B. E’ da sottolineare che questo scenario potrebbe riaprire i giochi. Si affrontano infatti la prima contro la seconda, vale a dire i tedeschi di Huub Stevens contro gli inglesi di Wenger, e la terza contro la quarta, cioè i greci di Giorgos Bartzokas contro i francesi di Renè Girard. Due partite tutte da vivere, con proiezioni molto interessanti. Analizzando il primo match, balza all’occhio che, vista la classifica, un pareggio potrebbe andar bene allo Schalke ma non all’Arsenal. La sconfitta sarebbe pericolosa per entrambe, poichè in caso di vittoria dell’Olympiacos, la classifica si accorcerebbe notevolmente nella lotta al secondo posto. I minatori e i gunners devono piuttosto sperare in un pareggio nell’altro match, o al massimo in una vittoria dei francesi. Stevens si affida a Huntelaar, unico giocatore (insieme a CR7) ad aver segnato in tutte le partite finora giocate.

GRUPPO D  Il girone più prestigioso della competizione, con 4 club campioni in carica nei rispettivi campionati, non vuol tradire le aspettative nemmeno stasera. Real Madrid-Borussia Dortmund sembra essere lo spartiacque del girone, che stabilirà chi, tra le due squadre leader, passerà per prima. Due settimane fa, nella bolgia del Westfalenstadion, Mourinho cadde per 2-1. Ora si gioca al Bernabeu e c’è da scommettere che sarà tutt’altra partita. L’altro match, Manchester City-Ajax, apre scenari impensabili fino a due mesi fa. A partire dalla sempre piu possibile eliminazione di Mancini, che in 3 partite ha raccolto un solo misero punto. Un’eventuale sconfitta stasera potrebbe addirittura compromettere l’accesso degli inglesi all’Europa League. L’Ajax, piuttosto, può giocare senza pressioni , per riuscire a centrare il terzo posto e per tentare anche qualcosa di più. D’altronde, la classifica parla chiaro: 7 Borussia, 6 Real, 3 Ajax, 1 City.

Antonio Fioretto

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *